QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

L’Architettura dell’Arco Alpino in mostra a Madonna di Campiglio

giovedì, 16 marzo 2017

Madonna di Campiglio – A Madonna di Campiglio in mostra l’architettura dell’Arco Alpino. Domani – venerdì 17 marzo – nell’ambito del Campionato italiano Ingegneri e Architetti, la località ai piedi delle Dolomiti di Brenta ospita l’inaugurazione della mostra dedicata ai progetti architettonici delle Alpi, organizzata dall’Associazione Architetti Arco Alpino.Mini Ursus Pradalago madonna di campiglio

Una mostra, 9 sedi espositive, 246 progetti partecipanti, 22 finalisti, 4 vincitori: sono i numeri che caratterizzano la Rassegna sull’architettura nelle Alpi, voluta e organizzata dalla neonata Associazione Architetti Arco Alpino, con la mission di creare un terreno fertile di riflessione sulle prassi progettuali in ambito montano e in particolare alpino.

I progetti in mostra si riferiscono tutti a opere realizzate tra il 2010 e il 2016 nelle Alpi italiane e mettono in luce realizzazioni da un lato attente al patrimonio morfologico, culturale e identitario del territorio e dall’altro la capacità di rispondere a queste esigenze tramite forme contemporanee.

Perché progettare in alta quota significa sfidare la montagna ma rispettarla, assecondarla ma con personalità, amarla senza compromessi. Madonna di Campiglio, sede del Campionato Italiano Sci Ingegneri Architetti (da oggi al 18 marzo 2017), è stata scelta per l’inaugurazione ufficiale della Rassegna e per la designazione dei quattro vincitori, che saranno individuati da una giuria d’eccezione composta dagli architetti Bernardo Bader (Austria), Sebastiano Brandolini (Italia) e Quintus Miller (Svizzera). “Le opere scelte – affermano i giurati – privilegiano la linearità alla complessità, il ragionamento al formalismo, la qualità costruttiva all’appariscenza. Certe opere sono assai piccole, ma altrettanto precise. Tutte cercano il dialogo costruttivo con lo straordinario paesaggio alpino (che riguarda sia la natura che la cultura), preferendo sempre il coraggio alla timidezza”.

In contemporanea la mostra sarà aperta anche in altre 8 località: Aosta, Belluno, Bolzano, Cuneo, Sondrio, Torino, Udine e Verbania. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Architetti Arco Alpino, in collaborazione con l’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, impegnata nell’organizzazione del Raduno Ingegneri e Architetti.

ASSOCIAZIONE ARCHITETTI
L’associazione Architetti Arco Alpino, fondata il 20 maggio 2016 dagli Ordini degli Architetti PPC della Regione Autonoma della Valle d’Aosta, Provincia di Belluno, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia di Cuneo, Province di Novara e Verbano-Cusio-Ossola, Provincia di Sondrio, Provincia di Torino, Provincia Autonoma di Trento e Provincia di Udine, nasce con lo scopo di creare sinergie tra i partecipanti e di coordinare le iniziative legate alle tematiche culturali e professionali con rilevante caratterizzazione alpina, con la consapevolezza che le affinità delle caratteristiche geografiche delle Alpi hanno sempre determinato e determinano tutt’oggi problemi ed esigenze simili.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136