QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Il sindaco di Bocenago Walter Ferrazza ordina: “Abbattete l’orsa Daniza”. L’Enpa contraria

martedì, 2 settembre 2014

Bocenago – Il caso orsa Daniza tiene ancora banco in Val Rendena. L’orsa Daniza ha sbranato un’altra capra in un’azienda agricola a Bocenago e il sindaco, Walter Ferrazza, ha chiesto un intervento definitivo: “Va abbattuto”. ”Ritengo assolutamente doveroso da parte mia, a tutela dell’incolumità dei cittadini – sostiene Ferrazza – intervenire direttamente e personalmente alla cattura immediata o, in ultima istanza, all’abbattimento dell’orsa Daniza”.  L’orso è lo stesso che a Ferragosto, in presenza di cuccioli, ha aggredito un cercatore di funghi nei boschi di Pinzolo.

COMITATO ORDINE E SICUREZZA

A seguito delle scorribande dell’orsa Daniza il sindaco di Bocenago Ferrazza ha chiesto “con cortese urgenza l’immediata convocazione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica al fine di addivenire ad una decisione circa le azioni e i provvedimenti da adottare con immediata rapidità per la cattura e se necessario l’abbattimento dell’orso denominato Daniza”. Questa la richiesta: “Qualora non si addivenisse in tempi brevissimi alla convocazione e definizione della cattura e dell’abbattimento dell’orso, il sottoscritto in qualità di Sindaco, a norma di legge etrento orso Daniza in forza della propria autorità provvederà all’emissione di apposito provvedimento di abbattimento a tutela dell’incolumità dei cittadini, chiedendo se del caso l’assistenza della forza pubblica”.

LA POSIZIONE ENPA

L’Enpa (Ente Nazionale Protezione animali) ha diffidato il sindaco di Bocenago preannunciando un’immediata azione legale. qualora l’orsa e i suoi cuccioli venissero maltrattati o peggio ancora uccisi”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136