QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Giudicarie, ecco i nuovi sindaci: Maestri a Pieve di Bono, Bazzoli a Sella, Pellegrini a Porte di Rendena, Marchetti a Borgo Lares e Pucci a Borgo Chiese

lunedì, 9 maggio 2016

Pieve di Bono – Il primo cittadino uscente di Pieve di Bono Attilio Maestri, eletto sindaco di Pieve di Bono-Prezzo.

Attilio Maestri Pieve di Bono

Ha ottenuto 558 preferenze, il 56.14%, Daniele Tarolli ha preso 436 voti (43,86%). Tra i candidati consiglieri Paolo Franceschetti è risultato il più votato in assoluto (129 preferenze), mentre Celestino Boldrini ex sindaco di Prezzo è risultato il più votato nel suo paese. (Clicca qui per tutti i dati Comune per Comune sulle elezioni Comunali appena concluse)

Bazzoli 20

SELLA GIUDICARIE A FRANCO BAZZOLI 

A Sella Giudicarie vince Franco Bazzoli. Tre gli aspiranti sindaci: 751 consensi sono stati raccolti da Franco Bazzoli, 736 quelli andati a Ivan Bazzoli, mentre Raffaele Armani si è fermato a 505 voti.

PORTE DI RENDENA BATTE QUORUM PER PELLEGRINI 

Il sindaco di Porte di Rendena è Enrico Pellegrini, unico candidato e quindi doveva solo attendere che il quorum fosse superato.

Enrico pellegrini 1

Così è stato quindi il geometra, classe 1979, dipendente del Comune di Tione siederà per cinque anni sulla poltrona di sindaco di Porte di Rendena.

BORGO LARES A MARCHETTI 

Giorgio Marchetti è stato eletto sindaco di Borgo Lares, il nuovo comune nato dalla fusione di Zuclo e Bolbeno. Ha ottenuto l’81,20% delle preferenze, contro il 18,4% raccolto dall’altro candidato Guido Perghem.

Marchetti Borgo Lares

La più votata è Silvia Chemotti  con 96 preferenze, seguita da Roberto Bertolini (94 preferenze).

BORGO CHIESE A PUCCI  

Il responso delle urne è stato incerto fino alla fine a Borgo Chiese e Claudio Pucci ha battuto lo sfidante Roberto Spada. Pucci ha ottenuto 661 voti, pari al 51,12%, Roberto Spada, si è fermato a 632 preferenze.

Claudio Pucci

I due sono divisi da 29 consensi. Claudio Pucci è stato eletto sindaco.

Il presidente Rossi “costruiamo un percorso comune”

“Un grande in bocca al lupo e complimenti anche per il risultato elettore raggiunto. Fare l’amministratore è un impegno molto coinvolgente e anche difficile da attuare in questi tempi. Come nuovi amministratori avete una responsabilità in più perché andrete a guidare dei comuni di nuova formazione, che scaturiscono da un processo di fusione voluto dai cittadini, attraverso i referendum e quindi naturalmente avrete anche la responsabilità e l’onore di dimostrare che il percorso di fusione che i cittadini hanno voluto e hanno scelto sarà utile per tutte le comunità”. Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi si è complimentato oggi con i nuovi sindaci eletti domenica. Sono nello specifico 16 i Comuni che hanno rinnovato il proprio consiglio comunale, 15 i sindaci eletti e un solo comune, Ville d’Anaunia, che andrà al ballottaggio il 22 maggio prossimo. “Dentro questo percorso – ha sottolineato il presidente Rossi – la Provincia autonoma di Trento sarà certamente al fianco dei nuovi sindaci per sostenerli e incoraggiarli e anche per riuscire ad accompagnare qualche iniziativa positiva che proprio attraverso le sinergia di piccole comunità che ragionano insieme e che guardano in maniera unitaria il futuro possano essere messe in campo”.

In Trentino i comuni al voto, nati dai processi di fusione del 2014 e 2015, sono stati: Altavalle, Altopiano della Vigolana, Amblar-Don, Borgo Chiese, Borgo Lares, Cembra Lisignago, Contà, Dimaro Folgarida, Madruzzo, Pieve di Bono-Prezzo, Porte di Rendena, Primiero San Martino di Castrozza, Sella Giudicarie, Tre Ville, Vallelaghi e Ville d’Anaunia. In Alto Adige si è votato a Bolzano, Campo di Trens, Sluderno e Villabassa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136