QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cinghiali in Trentino, Castellini (Agire) critica Tonina: “Fa il gioco delle 3 carte!”

giovedì, 19 ottobre 2017

Trento – “Finalmente la Terza Commissione del Consiglio Provinciale di Trento ha approvato un ddl per cercare di risolvere il problema dei cinghiali, con il parere negativo della Giunta Provinciale; questo dimostra ampiamente il disinteresse alla questione da parte dei nostri governanti provinciali“. Con queste parole Grazia Castellini, coordinatrice di AGIRE per il Trentino – Valli Giudicarie, commenta la questione Cinghiali tornata d’attualità negli ultimi giorni.

castellini toninaTuttavia non riusciamo a capire l’atteggiamento del cons. Mario Tonina (Upt): dopo aver fatto una miriade di interrogazioni ed interventi ed aver pure firmato il ddl in questione lui si astiene: tutto per non far arrabbiare la Giunta che lui sostiene amorevolmente.

È desolante vedere che “quando c’è da fare sul serio” si è sempre in pochi a prendere posizioni ufficiali (nelle nostre zone, specialmente nel Chiese, si è arrivati al limite con questa storia dei cinghiali come specificato nella nostra ultima lettera), mentre altri fanno il gioco delle tre carte; non sappiamo neanche più se sia più strano il comportamento dell’Assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione, caccia e pesca Dallapiccola (Patt) o del cons. Tonina: con quest’ultimo abbiamo scoperto che in politica oltre alle auto-interrogazioni esistono pure l’auto-astensioni.

Ora ci rimettiamo nelle mani del Consiglio Provinciale: le minoranze sembrano avere una strategia comune, la maggioranza e soprattutto l’Upt cosa farà?“, ha aggiunto Castellini.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136