QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cimego: bresciano arrestato dai carabinieri di Pieve di Bono per spaccio. Aveva in auto bustine di cocaina

sabato, 12 dicembre 2015

Pieve di Bono – Spaccio di cocaina, un arresto. Ieri sera i militari della stazione di Pieve di Bono, dipendente dalla Compagnia di Riva del Garda, nell’ambito dei servizi per la prevenzione e repressione delle sostanze stupefacenti, hanno arrestato una persona per detenzione a fini di spaccio.

I militari, durante un controllo a Cimego (Trento), hanno fermato un furgoncino Fiat Doblò, il cui conducente è apparso subito particolarmente agitato. L’atteggiamento ha convicarabinieri Riva Del Garda 1_mininto i militari a verificare bene il mezzo e soprattutto il fatto che Roberto Radici, 38enne bresciano, già conosciuto per reati in materia di stupefacenti. Il controllo ha avuto esito positivo, trovando in un vano ricavato dietro lo specchietto retrovisore interno, una bustina contenente 20 grammi di cocaina, probabilmente destinata a qualche consumatore della Val Rendena.

Sono così immediatamente scattate le manette ai sensi dell’art.73 commi 1 e 5 del DPR 309/1990 e lo stupefacente sottoposto a sequestro, insieme a 280 euro, frutto, probabilmente di altro spaccio.

Il 38enne in mattinata è comparso davanti al Giudice del Tribunale di Trento che ha convalidato l’arresto e successivamente accettato il patteggiamento a 10 mesi di reclusione, da scontare ai domiciliari e 3mila euro di multa.

I CONTROLLI DEI CARABINIERI
I controlli nell’ambito dei servizi di prevenzione in materia di stupefacenti effettuati dai militari della Compagnia di Riva del Garda nell’ultima settimana, hanno consentito, oltre a questo arresto, di segnalare all’Autorità Amministrativa anche tre persone trovate in possesso di stupefacenti per uso personale tra cui un ragazzo di 17 anni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136