QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Bus nelle Comunità delle Giudicarie: nuova corsa festiva da Vestone a Baitoni

mercoledì, 15 gennaio 2014

Madonna di Campiglio – A seguito della richiesta avanzata dalla Comunità delle Giudicarie, anche su sollecitazione di alcuni utenti, con una nota ufficiale del Dirigente del Servizio Trasporti della Provincia di Trento Roberto Andreatta è stata confermata l’istituzione di una nuova corsa da Vestone a Baitoni nei giorni festivi, con decorrenza immediata.images

La corsa partirà da Vestone alle 16.20 e arriverà a Baitoni alle 17.04 per poi ripartire alla volta di Tione dove arriverà alle 18.04. Da qui chi vorrà proseguire per Madonna di Campiglio potrà sfruttare la coincidenza che parte alle 18.13 e arriva nella Perla delle Dolomiti alle 19.08; chi vorrà andare verso Trento potrà partire alle 18.14 per arrivare nel capoluogo alle 19.24.

“Si tratta di un’ulteriore opportunità a disposizione degli utenti interessati al rientro verso il nostro territorio nei giorni festivi, che consente una sensibile anticipo rispetto ai tempi delle altre corse serali di linea”, ha spiegato l’assessore alla viabilità Gianpaolo Vaia, che poi ha aggiunto: “Voglio ringraziare anzitutto gli utenti che hanno segnalato l’esigenza, in particolare la signora Irma Maestri di Pieve di Bono, nonché il dott. Andreatta per la pronta disponibilità nell’autorizzare l’implementazione il servizio, per ora in forma sperimentale”.

Lo stesso assessore Vaia ha peraltro precisato: “Siamo ben consapevoli che si tratta di una piccola cosa, rispetto alla ben nota problematica relativa alla più completa riorganizzazione del servizio di trasporto pubblico lungo l’intera tratta Campiglio – Brescia, sulla quale ci siamo adoperati sin dall’inizio per stimolare la Provincia a trovare soluzioni diverse rispetto all’attuale assetto del servizio di linea.”

A questo proposito proprio la citata nota del Dirigente provinciale ha evidenziato come allo stato sembrano esserci ancora grosse difficoltà per addivenire alla soluzione del problema, posto che, come ha comunicato lo stesso dott. Andreatta “anche i vettori privati confermano di non avere interesse ad assumere nuove corse sulla tratta Brescia-Campiglio (nel senso che non hanno partecipato alle procedure che avevamo bandito mesi fa), mentre ogni altro ragionamento sull’implementazione/revisione dei servizi è collegato al tema delle risorse disponibili (per il 2014 l’affidamento a Trentino Trasporti Esercizio è stato per ora limitato ai primi sei mesi 2014) e siamo ancora in attesa di avere il quadro delle risorse per il quinquennio (che condiziona conseguentemente il numero dei turni in organico).”

«A fronte di tali elementi, non è obiettivamente facile pensare che il problema possa trovare presto una soluzione” ha ammesso anche l’assessore Vaia, che poi ha aggiunto: “Per quanto nelle nostre possibilità, continueremo tuttavia a stimolare la Provincia affinché, pur tenuto conto del quadro delle risorse disponibili, possa essere valutata e sostenuta ogni possibile opzione al fine di ripristinare un miglior servizio di trasporto delle persone sull’intera tratta da Brescia al nostro territorio, perché rimaniamo convinti che lungo quest’asse di collegamento strategico vada assicurato un servizio efficiente, in modo da garantire una valida alternativa sia ai nostri utenti che ai turisti interessati agli spostamenti verso le nostre valli».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136