QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vipiteno, accordo tra Provincia di Bolzano e gruppo Leitner

mercoledì, 23 agosto 2017

Vipiteno - Firmata dalla Provincia la convenzione integrativa con il Gruppo Leitner per i lavori di ampliamento dell’area aziendale e della zona produttiva di Vipiteno.

Bolzano Leitner 1

Il presidente Kompatscher ha firmato la convenzione con l’ad del Gruppo Leitner, Anton Seeber (Nella foto RM). Prende forma l’ampliamento della zona produttiva di interesse provinciale in località Campi di Sotto, nel comune di Vipiteno: il presidente Arno Kompatscher ha firmato la convenzione integrativa fra la Provincia e il Gruppo Leitner, rappresentato dall’ad Anton Seeber, sulla suddivisione dei costi dei lavori relativi. Il documento integrativo segue la convenzione stipulata nel febbraio scorso su progettazione e realizzazione delle infrastrutture primarie e delle opere di urbanizzazione necessarie ad ampliare l’areale della Leitner, “che potrà consolidarsi con importanti ricadute occupazionali per l’alta val d’Isarco, dove sono previsti 100 nuovi posti di lavoro”, ha osservato Arno Kompatscher. I lavori comprendono anche una nuova rotatoria, una nuova strada di accesso con pista ciclabile e la posa delle condutture. I costi previsti ammontano a 4,6 milioni di euro, la parte di competenza della Provincia è di circa 2,4 milioni.

IL PIANO - La Provincia si fa carico dei costi di costruzione della rotatoria e del parziale spostamento della Statale 44, che sono interventi di interesse generale, stimati in 700mila euro. La realizzazione delle infrastrutture primarie esterne alla zona produttiva è finanziata dalla Provincia con una quota di 1,7 milioni. Il Gruppo Leitner copre i costi delle opere di apprestamento (riguardanti il terreno e i muri di sostegno), pari a circa 2 milioni, e il 65% dei costi per le infrastrutture primarie interne alla zona produttiva. La progettazione dei lavori è stata nel frattempo ultimata e il progetto esecutivo è in fase di approvazione in questi giorni.

Attualmente il Gruppo Leitner ha già effettuato direttamente l’acquisizione o la permuta di parte delle aree, mentre le superfici ancora necessarie vengono espropriate dalla Provincia e trasferite all’azienda, come definito nella convenzione di febbraio. La procedura sarà ultimata a breve, in modo da garantire alla Leitner di poter iniziare i lavori a settembre e concluderli a dicembre. È in corso anche la procedura di esproprio del Comune di Vipiteno per acquisire le superfici necessarie alla realizzazione di due fermate di autobus. Dopo il nuovo sito produttivo in Francia e l’ampliamento dello stabilimento in Tirolo, grazie all’accordo con la Provincia il Gruppo Leitner può ora ridefinire il ruolo del sito locale, che di fatto consentirà di assicurare la permanenza del polo produttivo a Vipiteno e di svilupparlo ulteriormente, hanno ricordato Kompatscher e Seeber.

Il presidente del Gruppo Leitner ha poi voluto sottolineare “la velocità e la concretezza con cui è stato possibile portare avanti l’iniziativa, in modo particolare per quanto riguarda la disponibilità dei terreni e tutto l’inter autorizzativo, che ci consente di rimanere competitivi anche con il sito produttivo in Alto Adige, dopo le positive esperienze fatte ultimamente in altri Paesi. Non bisogna inoltre dimenticare – ha aggiunto Anton Seeber – che i lavori previsti avranno anche un importante riflesso su quella che è la sicurezza del traffico in questa zona, sia per quanto riguarda la via d’ingresso e di uscita dalla zona industriale, sia lungo la molto frequentata strada del Giovo”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136