QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vincite a ripetizione e record di ingressi al casinò di Campione d’Italia

martedì, 3 maggio 2016

Campione d’Italia – Nuove vincite al casinò di Campione d’Italia. Le case da gioco vivono di storie come quella dell’italiano, cliente assiduo del casinò Campione d’Italia, che ha vinto 50 mila franchi e, sulla stessa slot, il giorno dopo ne ha vinti altri 50 mila. Numero fortunato di questi tempi, visto che già il 16 aprile un giocatore svizzero, residente in Canton Ticino, aveva vinto quella medesima somma, seppure su un altro tipo di slot. Il 26 aprile, invece, una signora, italiana di nazionalità, ma residente in Svizzera, aveva vinto un jackpot di quasi 31 mila franchi. Casinò di Campione d'Italia il nuovo amministratore delegato Carlo Pagan

Bene i giocatori, dunque, ma anche il casinò campionese ha motivo di compiacimento : in aprile ha sfiorato un totale di 8 milioni di euro di incassi lordi, una crescita del 2,3 per cento, registrando inoltre il massimo storico – quasi 125 mila euro – per il segmento online. Sicché nel primo quadrimestre 2016 ammontano a oltre 30 milioni di euro i proventi lordi di gioco (in modesta flessione, dell’1,4 per cento, sul medesimo periodo del 2015). Da record invece gli ingressi, che sono stati 242.171, pari all’1,1 per cento in più del primo quadrimestre dell’anno scorso. Con oltre 410.000 euro di proventi tra gennaio e aprile, il gioco online comincia a manifestarsi consistente, nella linea di giochi tradizionali, tipo 30/40, del Casinò dove il classico chemin de fer nel trascorso quadrimestre ha realizzato 514.000 euro di proventi.

Esprime una positiva valutazione della ripresa del settore del gioco l’amministratore delegato del Casinò Campione d’Italia, Carlo Pagan, secondo il quale però “diversamente dalle altre case da gioco nazionali, che stanno registrando ottime crescite sull’anno passato”, nell’enclave la sfida riguarda “la ‘continuità aziendale’ estremamente competitiva e unica”: garantire per il quinto anno consecutivo lo stesso livello di proventi annuale, attorno a 90 milioni di euro, “come se la gran parte del periodo di crisi non avesse avuto alcun impatto negativo sulla performance di mercato, dato che, come noto, è il contesto macroeconomico ad aver sfavorito il ‘sistema Campione’. E i 30 milioni realizzati in questo primo quadrimestre rappresentano un indicatore positivo di risultato”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136