Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


VII Assemblea Elettiva della CIA del Trentino: i membri della nuova direzione

domenica, 4 febbraio 2018

Mezzocorona – Si è tenuta ieri la VII Assemblea Elettiva della CIA del Trentino, chiamata a rinnovare gli organi dirigenti. I lavori sono stati aperti da un breve saluto del padrone di casa Luca Rigotti (l’incontro si è svolto presso la Cantina Rotari), un saluto niente affatto banale perchè ha ricordato che il tema della sostenibilità del prodotto agricolo sta diventando cruciale per stare nei mercati globali.

Ha preso poi la parola il presidente Paolo Calovi che ha proposto una riflessione a tutto campo sui problemi del settore e non solo. Ha ricordato che l’agricoltura si è riconquistata una centralità a livello globale ma, ha aggiunto, il comparto è attraversato da grandi trasformazioni.

La rivoluzione digitale è entrata nelle campagne, la ricerca ha aperto nuove strade per ridurre l’utilizzo dei fitosanitari e questi elementi permettono di affrontare in maniera più responsabile e consapevole due eventi: i mutamenti climatici e l’entrata in campo dei consumatori che con i loro comportamenti quotidiani hanno imposto profondi cambiamenti al settore.

Tutto questo obbliga anche le associazioni agricole a modificare il loro agire. Se il mondo cambia, noi non possiamo più rimanere gli stessi, e solo cambiando pelle diventeremo più forti nel rapporto con le istituzioni che fanno ancora fatica a definire un modello per questo nostro comparto.

Ha poi parlato l’onorevole Herbert Dorfmann che ha richiamato l’attività della Commissione agricoltura del Parlamento europeo che già guarda alla prossima PAC.

Il senatore Franco Panizza ha sottolineato che anche a livello nazionale c’è consapevolezza di quanto sia fondamentale l’agricoltura per il nostro Paese. L’assessore Michele Dallapiccola ha affermato che ha avuto un certo successo il lavoro di lobby fatto anche con le regioni limitrofe per garantire un futuro all’agricoltura di montagna.

polettiTutti questi temi sono stati ripresi, in una direzione più globale, nell’intervento del ministro Giuliano Poletti (foto) che ha voluto sottolineare il grande valore del lavoro che i contadini svolgono quotidianamente per garantire la qualità dei territori e dei prodotti.

Sono inoltre intervenuti: Mauro Fezzi, presidente della Federazione Trentina della Cooperazione, Graziano Molon, direttore Consorzio Vini del Trentino, Mirella Gattari, presidente Cia Marche, Lodovico Actis Perinetto, presidente Cia Piemonte, Mario Tonina, consigliere provinciale, Sergio Menapace, responsabile di Direzione generale della Fondazione Mach, Mara Baldo, componente Giunta CCIAA e presidente uscente Donne in Campo, Chiara March, nuova presidente Donne in Campo, Andrea Recchia e Nicola Del Monte, rispettivamente presidente uscente e nuovo presidente Associazione Giovani Imprenditori Agricoli.

Nel pomeriggio si è svolta la sessione congressuale che ha portato all’approvazione dei documenti assembleari e alla nomina della nuove cariche sociali. I membri della nuova Direzione di CIA Trentino sono:

Albertini Daniele

Baldo Mara

Bezzi Danilo

Calovi Paolo

Cattani Francesco

Corradi Marisa

Fedrigoni Moreno

Gervasi Gabriele

Giuliani Gianni

Ioriatti Tarcisio

Mittestainer Nadia

Pilati Carlo

Ropelato Elvio

Tavonatti Emanuele

Zambotti Cristiano


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136