QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vezzano e Padergnone: inaugurate due opere stradali. Gilmozzi: “Più vivibilità per le comunità locali”

martedì, 8 settembre 2015

Vezzano – Doppio svincolo nella Valle dei Laghi e importanti opere stradali a Vezzano e Padergnone. L’inaugurazione è avvenuta oggi, alla presenza delle autorità. ”Queste nuove opere stradali garantiranno maggiore sicurezza agli automobilisti e più vivibilità alle comunità locali”.

Con queste parole, l’assessore alle infrastrutture e ambiente della Provincia autonoma di Trento, Mauro Gilmozzi, ha salutato oggi l’inaugurazione di due nuovi svincoli che andranno a migliorare sensibilmente laiNAUGURAZIONE A VEZZANO viabilità della Valle dei Laghi. Si tratta di uno svincolo a due livelli fra la strada statale 45 bis e la strada provinciale 84 a Vezzano, che consente di eliminare l’attuale intersezione a raso, tramite la costruzione di un sovrappasso alla strada statale e di uno svincolo in località “Due Laghi” a Padergnone, in una nuova conformazione che comprende un sottopasso stradale alla statale 45 bis Gardesana Occidentale, che permette lo sdoppiamento del traffico in entrata e in uscita da Padergnone, in direzione Riva del Garda (Nelle foto l’inaugurazione con l’assessore provinciale Gilmozzi a Padergnone e Vezzano).

A PADERGNONE
“Non si tratta solo di costruire un sovrappasso o un sottopasso – ha detto Gilmozzi prima del taglio del nastro – ma di pensare anche a tutte le opere, come i marciapiedi e le piste ciclopedonali, che mettono in connessione questi paesi fra di loro e con le strutture che li riguardano, migliorando dunque la vivibilità complessiva dell’area.

E’ inoltre – ha aggiunto l’assessore che era accompagnato dal dirigente del Servizio opere stradali Mario Monaco – un’occasPadergnone10ione importante per sottolineare come in Trentino si continuino a fare lavori pubblici, nonostante le difficoltà della crisi, lavori che rappresentano una parte importante della nostra economia, realizzati, con grande professionalità e senza incidenti, da ditte che operano in Trentino e che assumano dunque manodopera locale e con particolare cura – ha detto ancora l’assessore Gilmozzi – per l’inserimento paesaggistico, perché le opere stradali devono certamente essere funzionali, ma devono però inserirsi nel paesaggio e nell’ambiente nel modo meno impattante possibile, per questo negli ultimi anni ci siamo impegnati anche su tale aspetto, sviluppando una forte attenzione sulle trasformazioni del paesaggio che le opere pubbliche comportano”. Grande soddisfazione anche da parte dei sindaci di Vezzano, Padergnone e Terlago, Eddo Tasin, Federico Sommadossi e Giovanni Nicolussi che insieme al presidente della Comunità della Valle dei Laghi Attilio Comai, hanno ringraziato la Provincia per queste due importanti opere stradali, ricordando come i lavori non abbiano creato particolari disagi alle comunità della zona.

 A VEZZANO - Lo svincolo di Vezzano, con la realizzazione del nuovo ponte, consente di migliorare la sicurezza dell’innesto della strada provinciale 84 sulla strada statale 45 bis, in quanto evita l’attraversamento della statale a chi, proveniente dalla direzione di Trento, desidera imboccare la provinciale per Cavedine. L’impalcato del ponte è costituito da un cassone in acciaio corten con soletta collaborante in cemento armato e sezione a “Y”. L’impalcato principale, che sovrappassa la strada statale da ovest verso est e si collega con la strada provinciale della valle dei laghi, è lungo 55 metri, largo 9 metri e prevede un appoggio intermedio su una pila localizzata subito ad est della statale. Si può notare la particolare attenzione posta allo studio arcVEZZANO 1hitettonico della pila e delle spalle, che simulano l’aspetto sfaccettato di una roccia, e del mascheramento dell’impalcato con particolari parapetti a lastre di vetro e carter di rivestimento. Il nuovo impianto d’illuminazione è a Led, in analogia a quello da poco posato all’interno dell’abitato. La carreggiata, a senso unico di marcia, ha larghezza di 6,00 m e pendenza massima del 5%.

Per quanto riguarda lo svincolo in località “Due Laghi”, la nuova pista d’innesto sulla statale per chi proviene da Padergnone in direzione Riva del Garda, sottopassa la statale 45 bis tramite il nuovo manufatto di luce netta di 12,50 metri, realizzato in opera senza nessuna interruzione del traffico lungo la statale, mediante la creazione di una deviazione provvisoria della medesima. La nuova pista ha eliminato definitivamente la precedente immissione che risultava particolarmente critica a causa dell’attraversamento della carreggiata in prossimità di una curva al termine di una lunga discesa. Sono stati inoltre realizzati due percorsi pedonali (267 metri sul lato di valle e 410 metri sul lato di monte) che consentono il collegamento ciclopedonale in sicurezza dell’abitato di Padergnone con la località Due Laghi e la zona alberghiera in fregio alla statale. La lunghezza del tratto di strada statale oggetto dell’intervento è pari a 425 metri, mentre la lunghezza del nuovo ramo di svincolo dalla SP 84 alla SS 45 bis è pari a 244 metri. Lo svincolo è stato dotato inoltre di un nuovo impianto di illuminazione pubblica. (fm)

PRINCIPALI DATI TECNICO – AMMINISTRATIVI.

INTERVENTO A VEZZANO

- Progettisti: ing. Franco Marchi e ing. Carlo Benigni (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie) con il supporto alla progettazione dell’ing. Massimo Garbari dello Studio C.S.P. di Trento

- Direttore dei Lavori: ing. Franco Sadler (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie)

- Coordinatore Sicurezza in fase Esecuzione: ing. Giuseppe Giuliani

- Responsabile del Procedimento: ing. Mario Monaco, Sostituto Dirigente del Servizio Opere Stradali e Ferroviarie della PAT

- A.T.I. Appaltatrice: Costruzioni Casarotto S.r.l – Officine Bertazzon S.p.a – Impianti Casetta S.r.l..

- Costo totale dell’opera: € 3.300.000,00

- Lavori a base d’appalto: € 2.625.566,09

- Importo di contratto aggiornato: € 2.108.053,11

- Data consegna lavori: 23/06/2014

- Ultimazione dei lavori: 31/10/2015

INTERVENTO A PADERGNONE

- Progettista: ing. Matteo Pravda (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie) con il supporto alla progettazione dell’ing. Rino Pederzolli dello Studio Pederzolli di Vezzano

- Direttore dei Lavori: ing. Matteo Pravda (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie)

- Coordinatore Sicurezza in fase Esecuzione: ing. Daniele Sartori

- Responsabile del Procedimento: ing. Mario Monaco, Sostituto Dirigente del Servizio Opere Stradali e Ferroviarie della PAT

- Impresa Appaltatrice: Carron cav. Angelo S.p.a.

- Costo totale dell’opera: € 3.292.800,00

- Lavori a base d’appalto: € 2.464.874,22

- Importo di contratto aggiornato: € 2.149.761,54

- Data consegna lavori: 04/06/2014

- Ultimazione dei lavori: 27/08/2015

Per quanto riguarda lo svincolo in località “Due Laghi”, la nuova pista d’innesto sulla statale per chi proviene da Padergnone in direzione Riva del Garda, sottopassa la statale 45 bis tramite il nuovo manufatto di luce netta di 12,50 metri, realizzato in opera senza nessuna interruzione del traffico lungo la statale, mediante la creazione di una deviazione provvisoria della medesima. La nuova pista ha eliminato definitivamente la precedente immissione che risultava particolarmente critica a causa dell’attraversamento della carreggiata in prossimità di una curva al termine di una lunga discesa. Sono stati inoltre realizzati due percorsi pedonali (267 metri sul lato di valle e 410 metri sul lato di monte) che consentono il collegamento ciclopedonale in sicurezza dell’abitato di Padergnone con la località Due Laghi e la zona alberghiera in fregio alla statale. La lunghezza del tratto di strada statale oggetto dell’intervento è pari a 425 metri, mentre la lunghezza del nuovo ramo di svincolo dalla SP 84 alla SS 45 bis è pari a 244 metri. Lo svincolo è stato dotato inoltre di un nuovo impianto di illuminazione pubblica. (fm)

PRINCIPALI DATI TECNICO – AMMINISTRATIVI.

INTERVENTO A VEZZANO

- Progettisti: ing. Franco Marchi e ing. Carlo Benigni (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie) con il supporto alla progettazione dell’ing. Massimo Garbari dello Studio C.S.P. di Trento

- Direttore dei Lavori: ing. Franco Sadler (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie)

- Coordinatore Sicurezza in fase Esecuzione: ing. Giuseppe Giuliani

- Responsabile del Procedimento: ing. Mario Monaco, Sostituto Dirigente del Servizio Opere Stradali e Ferroviarie della PAT

- A.T.I. Appaltatrice: Costruzioni Casarotto S.r.l – Officine Bertazzon S.p.a – Impianti Casetta S.r.l..

- Costo totale dell’opera: € 3.300.000,00

- Lavori a base d’appalto: € 2.625.566,09

- Importo di contratto aggiornato: € 2.108.053,11

- Data consegna lavori: 23/06/2014

- Ultimazione dei lavori: 31/10/2015

INTERVENTO A PADERGNONE

- Progettista: ing. Matteo Pravda (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie) con il supporto alla progettazione dell’ing. Rino Pederzolli dello Studio Pederzolli di Vezzano

- Direttore dei Lavori: ing. Matteo Pravda (Servizio Opere Stradali e Ferroviarie)

- Coordinatore Sicurezza in fase Esecuzione: ing. Daniele Sartori

- Responsabile del Procedimento: ing. Mario Monaco, Sostituto Dirigente del Servizio Opere Stradali e Ferroviarie della PAT

- Impresa Appaltatrice: Carron cav. Angelo S.p.a.

- Costo totale dell’opera: € 3.292.800,00

- Lavori a base d’appalto: € 2.464.874,22

- Importo di contratto aggiornato: € 2.149.761,54

- Data consegna lavori: 04/06/2014

- Ultimazione dei lavori: 27/08/2015

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136