QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vela, Europei J70: a Riva del Garda in testa Calvi Network di Carlo Alberini. I risultati e le classifiche

giovedì, 25 settembre 2014

Riva del Garda - Bella giornata di sole e vento dai 12 ai 18 nodi a Riva del Garda, quanto movimentata dal punto di vista tecnico e agonistico con una serie di proteste ancora in discussione dalla giuria e un grave danno sullo scafo italiano timonato dal promettente azzurro 470 Simon Sivitz Kosuta, che è stato centrato da Monaco 458, Carpe Diem di Jacopo Carrain, nella prima regata di giornata. Un vero peccato per Sivitz Kosuta, protagonista di una vittoria parziale nel primo giorno e quindi sicuro protagonista di questo primo Campionato Europeo J70, organizzato dalla Fraglia Vela Riva e in programma fino a sabato. Con le ulteriori tre regate odierne è anche subentrato l’unico scarto previsto sulle possibili 10 prove totali, che ha fatto fare un balzo in avanti allo spagnolo Hugo Rocha, bronzo olimpico e campione del mondo d’altura classe B, come tattico di “Scugnizza”.fraglia vela riva garda

Dopo sei prove – tre per ciascun giorno – è ancora in testa Calvi Network del pesarese Gianfranco Alberini, oggi protagonista di altre due belle vittorie e un quattordicesimo, poi scartato. Ottimo rientro al secondo posto dell’altro italiano Uji, di Alessio Marinelli, che ha preso man mano confidenza con il campo di regata, migliorando di prova in prova: oggi un 4-3-1 per lui e il suo equipaggio. Risale al terzo posto lo spagnolo Rocha su New Territories, che scartando il ventesimo della prima prova d’esordio, ha saputo sfruttare gli altri buoni parziali, oggi rappresentati da un settimo e due secondi. Sempre quarto lo sloveno Team Ceeref. Rimane primo della categoria Corinthian-non professionisti, il britannico Charlie Esse, al timone di Baby J , sceso però in quinta posizione della classifica generale. Nella stessa categoria seconda posizione per Andrea Magni e terzo per l’altro britannico David Atkinson, su Jawbreaker. Domani si regaterà ancora con il vento da sud, con previsioni meteo ottime, con partenza alle ore 13:00: se ci saranno buone condizioni il Comitato di regata cercherà di far disputare ulteriori tre regate, per riservare un’unica prova con vento da nord della mattina per l’ultima giornata di sabato.

“Ancora grande spettacolo sul Garda Trentino – ha commentato il Presidente della Fraglia Vela Riva Giancarlo Mirandola – con una flotta del nuovissimo monotipo J70 che premia la fiducia che il nostro circolo ha riposto fin dal suo esordio in questa classe, che all’estero sta riscuotendo molto successo. Da quest’anno anche in Italia il J70 ha iniziato ad avere una sua attività sempre più organizzata, che evidentemente sta dando buoni frutti anche dal punto di vista agonistico, dato che attualmente abbiamo due italiani nelle prime due posizioni diq uesto primissimo Campionato Europeo” – ha concluso Mirandola.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136