Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Varna, le ex aree militari passano alla Provincia di Bolzano

martedì, 12 dicembre 2017

Varna – Novità per le ex aree militari di Varna e Bressanone. Grazie all’intesa di permuta con lo Stato, passano alla Provincia aree militari dismesse nelle caserme Verdone a Varna e Schenoni a Bressanone. Nella foto, la panoramica dell’areale della caserma Verdone di Varna.

VARNA EX AREA MILITARE 0

LA RIQUALIFICAZIONE - Prosegue l’attuazione graduale dell’intesa firmata nel 2007 dal Ministero Difesa e dalla Provincia per riqualificare alcune infrastrutture utilizzate dall’Esercito in Alto Adige e nel contempo cedere alla Provincia altre aree militari non più idonee ai fini istituzionali. L’accordo, ha ricordato il presidente Arno Kompatscher, prevede il trasferimento di aree militari dismesse dallo Stato alla Provincia, che in contropartita si impegna a realizzare una serie di lavori di risanamento degli edifici ad uso militare. Il valore complessivo dell’operazione è stimato in circa 220 milioni di euro. Oggi la Giunta ha autorizzato alla firma del contratto di permuta da 27 milioni di euro con l’Agenzia del demanio per il passaggio di proprietà alla Provincia della caserma Verdone a Varna (operazione da 15,5 milioni di euro) e dell’annesso areale dell’ex campo sportivo (valore 2,4 milioni), una superficie di 4,5 ettari, nonchè di parte del complesso immobiliare sull’areale della caserma Schenoni di Bressanone (più di 2 ettari), per circa 9 milioni di euro.

L’INTESA - Sino ad oggi, con il primo e il secondo Accordo di programma, sono passati dallo Stato alla Provincia la caserma Mercanti di Appiano, un’area situata in via Resia a Bolzano che ha consentito il passaggio della rete di teleriscaldamento per l’ospedale, e l’area militare dell’ex campo sportivo a San Giacomo in zona aeroporto. In cambio, la Provincia ha ristrutturato e realizzato 150 alloggi per famiglie e palazzine militari a Merano (caserma Polonio), Bressanone (areale caserma Schenoni), Brunico (caserma Lugramani). “Si tratta di una formula innovativa che porta vantaggi a Comuni e cittadini. Si liberano infatti delle aree che possiamo mettere a disposizione delle amministrazioni locali e della popolazione per opere pubbliche, progetti di interesse sociale o nuove zone residenziali”, ha sottolineato il presidente Kompatscher. A Varna si pensa si utilizzare parte della nuova area per l’edilizia abitativa e per ampliare l’attuale zona sportiva.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136