Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Valle Camonica: dopo la grandinata, i consigli dei tecnici per i vigneti

giovedì, 13 giugno 2019

Breno – Dopo l’eccezionale grandinata sulla Valle Camonica arrivano le indicazioni dei tecnici della Comunità Montana di Valle Camonica. L’evento ha interessato soprattutto la zona 1, che comprende Piancamuno, Artogne, Gianico, Darfo Boario Terme, Piancogno, Ossimo e la zona 2 che comprende Esine, Berzo Inferiore, Bienno, Cividate Camuno, Breno (sinistra orografica fiume Oglio).

I tecnici invitano per i vigneti grandinati ad intervenire entro oggi (giovedì 13 giugno), con dimetomorf e rame a dose massima di etichetta e soprattutto preferire formulati da idrossido o tribasico.

Grandine vigneti 1Nei vigneti più colpiti dalla grandine, gestiti a guyot, i tecnici consigliano di valutare, dove il vitigno lo consente, il passaggio, in potatura secca, alla forma di allevamento di cordone speronato basso, al fine di preservare la produzione per l’anno prossimo.

Nella altre zone, la 3 (Malegno, Breno (destra orografica fiume Oglio), Losine) e 4 (Cerveno, Braone, Ceto, Ono San Pietro, Capo di Ponte, Sellero, Berzo Demo) i consiglio sono di proseguire nella strategia difensiva programmata.

di Chiara Panzeri



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136