QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Valerio Staffelli, special guest di Prowinter: entusiasmo e premiazioni a BolzanoFiere

venerdì, 10 aprile 2015

Bolzano – Grande entusiasmo fra i padiglioni di Bolzano Fiere per l’arrivo di Valerio Staffelli, inviato di punta di Striscia la Notizia, storico collaboratore della rivista Sciare Magazine e grande appassionato degli sport invernali dai più tradizionali al nuovo trend dello scialpinismo.Il_noto_conduttore_televisivo_Valerio_Staffelli_Prowinter_2015_3___MarcoParisi

Motivo della visita? Non la consegna del temutissimo tapiro ma la voglia di scoprire le ultime novità, attrezzature e tendenze del mondo della montagna. Staffelli si è infatti soffermato presso gli spazi espositivi di Summit, Rossignol, Leki, Boeri, Bollè, Gipron, Ktm, Salomon e tanti altri, con una sosta anche presso lo stand dei Carabinieri, a cui ha riconosciuto il grande lavoro quotidiano svolto per assicurare la sicurezza sulle piste. Tra un padiglione e l’altro, il noto conduttore ha incontrato anche il Presidente della FISI Flavio Roda con cui ha scambiato alcune battute sulla comune passione per gli sport invernali. (Nella foto Fiera Bolzano Spa, Valerio Staffelli)

Immancabile l’assalto dei fan, per autografi e foto, con cui Staffelli e il suo staff si sono dimostrati estremamente disponibili.

“Ormai posso definirmi un addetto ai lavori – ha dichiarato Valerio Staffelli – perché scio da 45 anni e da alcuni anni, grazie alla collaborazione con Sciare Magazine, mi occupo anche di scrivere quello che troviamo per le nostre belle montagne. Questa è la prima volta che vengo a vedere questa bella fiera, molto ben fornita e che ha dimostrato di avere delle novità pronte ad arrivare sul mercato, quindi per un amante dei ‘due legni’, come li chiamo io, è il posto adatto. Facevo gare quando ero ragazzino e oggi mi diverto con questi attrezzi straordinari che mi consentono di andare sulle piste preparate perfettamente e gustarmi delle curve tirate, a grande velocità e in grande sicurezza. Mi piacerebbe fare lo sci con le pelli perché ho un sacco di amici che mi dicono che mi piacerebbe e che è bellissimo, quando la gente va via dalle piste, partire verso il rifugio. Il problema è che sciando tanto, a partire dalle 8.30 di mattina, togliermi alle 16.30 gli sci da discesa e mettermi quelli da scialpinismo diventa difficile, ma mi devo organizzare e prima o poi ci riuscirò”.

A Prowinter la prima edizione degli Snowindustry Awards

Conclusa anche la seconda giornata di Prowinter, con la prima edizione degli Snowindustry Awards, riconoscimenti attribuiti dal gruppo Sport Press, leader nell’editoria per il settore sportivo in Italia, per premiare le eccellenze del mercato che si sono maggiormente distinte nelle attività di marketing e comunicazione. (Nella foto Fiera Bolzano Spa, i premiati FISI)foto prowinter

Un’iniziativa, organizzata in partnership con Prowinter, che nasce sull’onda di esperienze simili del gruppo editoriale in altri settori sportivi come la bici, il running e l’outdoor, molto apprezzata dagli operatori del settore, direttamente coinvolti nel definire il palmarès finale. I vincitori, infatti, sono stati votati da ben 130 retailer a partire da una selezione di 6/7 nominativi effettuata da una giuria specializzata tra tutte le candidature pervenute. A premiarli, sul palco del Prowinter Forum, rappresentanti di Fiera Bolzano ed esponenti della Guardia di Finanza e dei Carabinieri.

Nelle 13 categorie previste, Dynastar si è aggiudicata il premio per la miglior campagna stampa; La Sportiva quello per la miglior campagna new media; Level Gloves per il miglior video; Fischer per il miglior allestimento in-store; Mammut per la migliore iniziativa di co-marketing, finalizzata con la Val Gardena; Primaloft, Salewa e Scott per le migliori iniziative di charity; ancora La Sportiva per il miglior packaging; Nordica e Marker pari merito per la miglior innovazione di prodotto; EA7 Emporio Armani per il miglior evento; Rossignol per la migliore iniziativa in partnership con il trade; ancora Salewa per il miglior servizio al retailer; Scarpa per il miglior servizio al cliente e Wintersteiger per la migliore retail technology.

“Prowinter – ha dichiarato Benedetto Sironi, direttore editoriale di Pointbreak Magazine – è il contenitore ideale per la consegna di questi riconoscimenti, poiché è l’unica fiera b2b dedicata al settore, perché ospita tutte le aziende di riferimento per gli sport invernali e perché gode di una collocazione temporale perfetta, svolgendosi a fine stagione, ovvero quando gli stessi retailer hanno tutti gli elementi per fare delle valutazioni più puntuali sulle iniziative e novità dei brand. La partnership per l’organizzazione dei nostri awards – ha proseguito – suggella dunque ulteriormente la collaborazione di lunga data che abbiamo instaurato con questa importante kermesse”.

Si è invece parlato di ricerca e avanguardia tecnica legata alla sostenibilità nel mondo del tessile nell’appuntamento firmato TIS innovation park – centro promotore per l’innovazione, la cooperazione e il trasferimento di tecnologie per tutti gli attori del sistema altoatesino – dove sono state presentate le caratteristiche dei marchi di qualità sostenibili, le modalità con cui vengono svolte le analisi tecniche e con cui vengono attribuite le diverse certificazioni di qualità presenti sul mercato, come Fair Wear Foundation, Ecolabel, Bluesign Standard e Textiles Vertrauen. Alle presentazioni di Sandra Knoflach di TIS e del Prof. Dr. Bechtold dell’Università di Innsbruck, è seguito un focus sulle case history di Salewa, Einstein Consulting eRe-bello attuate in risposta alla crescente consapevolezza dei consumatori verso l’approccio salutistico ed ecologico delle aziende.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136