QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Val Genova: la pietra trentina osservata speciale di architetti ed esperti di Germania e Svizzera

martedì, 21 ottobre 2014

Val Genova – Prosegue fino a domani la missione di “incoming”, organizzata da Trentino Sviluppo. Sono architetti, importatori, esperti di arredo e di pietra naturale i sette operatori che si sono arrivati a Rovereto per una due giorni di full immersion nel mondo della pietra trentina. Provenienti da Germania e Svizzera sono interessati a conoscere in particolare il mondo del porfido per valutare come poterlo utilizzare nei loro progetti. Nove le aziende trentine coinvolte nell’iniziativa che è organizzata da Trentino Sviluppo e Distretto del Porfido e delle Pietre Trentine  in collaborazione con Espo e Cet servizi.

E’ in corso la visita alle cave di porfido di Albiano per conoscere come nasce e come viene lavorato il pPorfido_incomingrodotto, con una lezione che è partita dalla geologia della pietra vulcanica stratificata per arrivare alle modalità di utilizzo per pavimentazioni, muretti, strade e giardini e altre molteplici soluzioni di arredo esterno e interno.

Una squadra di abili posatori ha svelato i segreti della corretta posa del materiale per garantire un apprezzabile risultato estetico ed una durevolezza nel tempo. Il programma è continuato con un percorso attraverso i principali palazzi della città di Trento costruiti con le pietre trentine: il rosso Trento, il verdello, il granito. La giornata si concluderà con la visita al laboratorio di analisi dei materiali gestito dal Cet servizi di Isera, dove gli operatori potranno capire il processo di certificazione e la garanzia di qualità e resistenza che sta dietro al prodotto lapideo e ad altri materiali da costruzione.

Nel processo di estrazione, lavorazione e certificazione dei materiali naturali si è cercato anche di sottolineare come in Trentino si ponga una particolare attenzione al rispetto dell’ambiente con l’obbligo di ripristino delle cave dismesse e la riconversione delle aree, il riutilizzo ecosostenibile del materiale con soluzioni tecniche innovative e le molteplici possibilità di utilizzo anche dei materiali di scarto.

La giornata odierna sarà invece dedicata agli incontri commerciali con le nove aziende trentine che hanno aderito all’iniziativa. Imprese di estrazione, lavorazione e realizzazione di prodotti in porfido, di diverse dimensioni e settori di attività: dall’azienda che tratta la tonalite, il pregiato granito bianco e nero che viene estratto dalle cave della Val di Genova a chi produce macchinari per la lavorazione e lo spacco della pietra. Radunate nella hall di Trentino Sviluppo le aziende trentine e gli operatori da Germania e Svizzera avranno una giornata a disposizione per poter allacciare relazioni commerciali durature.

L’evento si inserisce nel nuovo progetto di internazionalizzazione del settore lapideo coordinato da Trentino Sviluppo che vede l’abbinarsi di azioni commerciali rivolte ai mercati più vicini a progetti di promozione coordinata a livello istituzionale e aziendale verso mercati più lontani come ad esempio gli Stati Uniti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136