QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Val Ambiez: ritrovato morto un orsetto di pochi mesi. Disposti accertamenti

mercoledì, 14 maggio 2014

Val Ambiez – Rinvenuto un cucciolo di orso morto in Val Ambiez. La conferma arriva dalle guardie venatorie della Provincia Autonoma di Trento che ha recentemente trovato una nuova cucciolata che accompagna l’orsa Daniza, che è radiocollarata, in alta val Rendena. Finora rimane l’unica accertata. Un’altra cucciolata è presente anche nel Brenta meridionale, dal momento che è stato rinvenuto morto un cucciolo nato quest’anno. Il luogo del ritrovamento è la parte bassa della Val Ambiez, in Comune di San Lorenzo in Banale.Oresetto morto 1

ORSETTO MORTO

L’orsetto morto non presentava alcuna lesione esterna, appare però deperito e solo l’autopsia potrà forse stabilire le cause della morte. Un altro paio di segnalazioni relative ad altre possibili cucciolate non hanno però fornito sinora alcun elemento oggettivo e potranno essere eventualmente confermate solo in futuro.

Per quanto riguarda gli altri due orsi radiocollarati si segala che M6 (maschio adulto) ha mantenuto il suo areale sui gruppi montuosi della Paganella-Gazza e del Bondone-Stivo, mentre M25 (maschio giovane) ha intrapreso spostamenti dispersivi tipici in quell’età ed in questa stagione, che lo hanno condotto i primi giorni di maggio in alta Val di Sole, alta Valtellina, sino alla Val Monastero nel Canton dei Grigioni (Svizzera).

ORSO M25

I suoi spostamenti sono seguiti quotidianamente e condivisi con tra le guardie venatorie del Trentino, quelli di Bolzano (che lo hanno radiocollarato lo scorso febbraio), Lombardia e Svizzera. I danni registrati nel coso del mese sono analoghi a quelli corrispondenti allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre non si sono registrati casi di orsi eccessivamente confidenti. L’orso trentino nella tappa in Engadina ha fatto visita a un appartamento a Vnà, poi si è spostato verso l’Alto Adige nella zona di passo Resia, per rientrare in Italia.

Nella foto: l’orsetto rinvenuto nella bassa val Ambiez – A. Stoffella – Archivio Servizio Foreste e fauna della Provincia di Trento 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136