QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Turismo, Maroni: “Franciacorta è eccellenza, accordo per realizzare ciclabile Lago d’Iseo”

lunedì, 18 settembre 2017

Erbusco – “La Franciacorta rappresenta un’eccellenza da tutti i punti di vista, a partire dalla produzione di vino e olio. Un brand importante che e’ stato valorizzato e diffuso in questi anni ma rappresenta anche una sperimentazione: abbiamo approvato recentemente un Piano Territoriale Regionale d’Area Francicacorta che comprende 22 comuni e qui per la prima volta si sperimentera’ la nuova legge regionale contro il consumo del suolo proprio per salvaguardare la produzione agricola che e’ una delle specialita’ della Regione Lombardia”.

IL FUTURO DELLA FRANCIACORTA – Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni conversando con i giornalisti prima dell’inizio dei lavori del convegno ‘Franciacorta 2027: un dibattito per progettare il futuro’ presso l’Albereta Relais & Chateaux a Erbusco (Brescia) organizzato dal Consorzio Franciacorta per festeggiare i cinquant’anni dal riconoscimento della DOC.

I PRESENTI – Tra i presenti anche l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ Metropolitana Viviana Beccalossi; Vittorio Moretti, presidente del Consorzio Franciacorta; Domenico De Masi, sociologo e professore di Sociologia del lavoro; Oscar Farinetti, fondatore di Eataly; Andrea Rea, docente SDA Bocconi; Andrea Illy, presidente della Fondazione Altagamma e Kerin O’Keef’, Italian Editor di Wine Enthusiast.

GRANDE ALLEANZA PUBBLICO-PRIVATO – “Il nostro e’ un investimento sul futuro – ha sottolineato il presidente Maroni – sull’identita’ e sulla qualita’. L’Italia e’ un Paese che produce tanto vino: qui si produce vino di qualita’ che punta su questi valori. E’ una delle cose importanti che noi sosteniamo come Regione”. “La mia presenza qui oggi – ha continuato il presidente Maroni – testimonia l’importanza che per noi hanno la Franciacorta, il Consorzio e l’insieme dei comuni che ne fanno parte. Una grande alleanza pubblico-privato che e’ uno dei metodi di successo di Regione Lombardia”.

LE BELLEZZE DELLA LOMBARDIA – “La Lombardia non e’ solo il motore d’Italia – ha detto ancora il presidente Maroni – ma anche un luogo in cui e’ bello stare. L’anno scorso abbiamo celebrato l’anno del Turismo, quest’anno e’ l’Anno della Cultura lombarda per investire su questi aspetti”.

“Venite in Lombardia – ha concluso il presidente Maroni – perche’ e’ bello esserci, e’ bello starci: in luoghi come questi, meravigliosi, qui c’e’ la zona dei laghi – lago d’Iseo e Lago di Garda – si esprime la nostra ‘specialita””.

CICLOTURISMO, ACCORDO CON 13 COMUNI PER REALIZZAZIONE PISTA LAGO D’ISEOmaroni

“L’anno scorso l’evento che ha attratto piu’ visitatori al mondo e’ stato qui con ‘The Floating piers’ – ha continuato il presidente Maroni intervenendo dal palco dei relatori e rispondendo a una domanda sulle potenzialita’ turistiche della nostra regione – e la Lombardia e’ diventata un’area conosciuta nel mondo. Abbiamo ospitato un altro evento, che ha registrato una di minore affluenza ma di grande rilevanza a Esino Lario, sul lago di Como, dove si e’ svolto il raduno mondiale di Wikipedia”.

VALORIZZARE LE NOSTRE ECCELLENZE – “Il turismo e le sue potenzialita’ – ha aggiunto il presidente Maroni – sono una realta’ che in precedenza non abbiamo valorizzato a sufficienza. La Lombardia e’ la prima regione agricola d’Italia, dei 53 siti Unesco italiani 11 sono in Lombardia”.

GRANDI INVESTIMENTI PER SVILUPPO CICLOTURISMO – Il presidente Maroni ha illustrato anche gli investimenti che Regione Lombardia sta facendo per lo sviluppo del cicloturismo: “Per il lago d’Iseo abbiamo fatto un accordo con 13 Comuni, impresa non facile – ha spiegato – perche’ una meta’ di questi e’ in provincia di Bergamo, l’altra meta’ in provincia di Brescia. Lo abbiamo finanziato con 10 milioni di euro per realizzare una pista ciclabile lungo tutto il lago Iseo, un tracciato lungo 60 km”.

VENTO, UNA POTENZIALITA’ STRAORDINARIA – “La pista ciclabile di Iseo si puo’ collegare con le piste che passano da Franciacorta – ha chiosato Maroni – e con la ciclovia Vento che per noi e’ una potenzialita’ straordinaria”.

BECCALOSSI: TERRITORIO ‘FA SQUADRA’ PER CRESCERE ANCORA

 ”Il Ptra Franciacorta e’ la risposta  che Regione Lombardia ha pensato per raggiungere diversi obiettivi importanti: tutelare dal consumo di suolo il territorio bresciano conosciuto in tutto il mondo per la produzione delle famose ‘bollicine’ e allo stesso tempo farlo crescere a 360?: dalla semplificazione normativa al rilancio del patrimonio storico, dalla promozione del turismo a percorsi infrastrutturali di collegamento, dalla valorizzazione delle filiere produttive locali alla promozione dell’efficienza energetica”.

Lo ha dichiarato l’assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, presente oggi con il presidente Roberto Maroni all’incontro “Franciacorta 2027: un dibattito per progettare il futuro” a Erbusco (Brescia).

TUTELA DEL TERRITORIO – “Con il Ptra – prosegue Viviana Beccalossi – puntiamo a sperimentare sul campo la nuova legge regionale sul consumo di suolo, approfondendola a livello cartografico per ogni singolo Comune, con lo scopo di evitare ogni futura perdita di aree verdi e tutelare al massimo questo che rappresenta uno dei piu’ begli angoli di Lombardia”.

PTRA FRANCIACORTA – Il Ptra (Piano territoriale regionale d’area) Franciacorta coinvolge il territorio di 22 Comuni della Provincia di Brescia: Adro, Capriolo, Cazzago San Martino, Cellatica, Cologne, Coccaglio, Corte Franca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d’Iseo, Rodengo Saiano, Rovato, Castegnato, Ospitaletto, Palazzolo sull’Oglio, Sulzano. Di questi, 18 appartengono alla zona delimitata dal Disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata e garantita ’Franciacorta’.

FACCIAMO SQUADRA – “Questo Piano – conclude Viviana Beccalossi - e’ nato per dire a tutti i soggetti pubblici e privati della Franciacorta: ‘facciamo squadra’ per migliorare la qualita’ della vita di chi abita qui e nel frattempo elevarne l’immagine del territorio al pari del suo prodotto piu’ famose nel mondo, le bollicine. Sono orgogliosa del segnale importante di compattezza e voglia di fare dimostrato da tutti. La Regione sara’ in prima linea per supportare tutte le iniziative utili al bene della Franciacorta”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136