QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Tunnel del Brennero, il senatore Panizza: “L’Unione Europea accolga la proposta congiunta Italia-Austria-Germania”

giovedì, 22 settembre 2016

Trento – Tunnel del Brennero, l’UE accolga la richiesta congiunta Italia-Austria-Germania. ”Grazie alla forte iniziativa dell’Intergruppo parlamentare “Amici del Brennero”, che ha portato alla sottoscrizione di un comune memorandum per la Commissione Europea da parte dei Ministri ai trasporti di Italia, Germania e Austria, si apre un’interessante prospettiva per far sì che la tratta interessata dal tunnel del Brennero assuma un’importanza ancor maggiore nei piani e nei percorsi della mobilità europea”, così in una nota il segretario politico del PATT, senatore Franco Panizza (terzo da sinistra nella foto), nonché componente dell’Intergruppo presieduto dal deputato della SVP, Daniel Alfreider.

Senato

“Va dato atto al Presidente Alfreider e a tutto l’Intergruppo d’aver svolto un lavoro diplomatico di non poco conto – prosegue il senatore – riuscendo a mettere attorno a un tavolo i Ministri Delrio, Dobrindt e Leichtfried che ieri hanno presentato alla Commissione Europea una richiesta comune affinché venga aumentato dal 10% al 40% il co-finanziamento europeo per l’ultimazione delle tratte d’accesso di progetti non transfrontalieri”.

Proprio alcune settimane fa, con l’Intergruppo, avevamo incontrato a Roma il Commissario Facchin, con il quale avevamo fatto il punto su tutte le tratte, rilevando sia i progressi fatti che le criticità, concordando sulla necessità di intervenire a ogni livello per dare nuovo impulso al progetto e per trovare nuovi finanziamenti.

Secondo Panizza “se la Commissione accoglierà la richiesta di innalzamento del tetto del cofinanziamento si avrà un forte impatto decisivo per le tratte d’accesso. L’obiettivo per noi è fare in modo che la tratta non si fermi a Fortezza o Innsbruck. Il progetto deve essere uno ed unitario e di interesse internazionale da Verona fino a Monaco. Dobbiamo lavorare per questo obiettivo. Adesso la palla passa all’Unione Europea con l’augurio che accolga la richiesta dei nostri Paesi. Sarebbe un fatto di assoluta importanza”, conclude il senatore del PATT.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136