QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento: l’esperienza sulla riduzione dei rifiuti urbani presentata in un convegno a Roma

venerdì, 11 aprile 2014

Trento – Riduzione dei rifiuti urbani e indice di stress idrologico in discussione alla XII conferenza del sistema nazionale per la protezione dell’ambiente. All’evento, in svolgimento a Roma, ha  preso parte anche l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente (APPA) della Provincia autonoma di Trento, con un suo spazio informativo e due tematiche messe in rilievo per eccellenza e innovatività: riduzione dei rifiuti urbani e indice di stress idrologico applicabile ai corpi idrici fluviali.

Oltre 600 mila campioni analizzati ogni anno, quasi 100 mila operazioni tra ispezStand App trentoioni e sopralluoghi e 73.600 istruttorie e pareri. Rispetto al 2005 ispezioni e sopralluoghi sono cresciuti del 16%, mentre rispetto al 2006 l’incremento dei campioni analizzati e’ stato del 50% (59,6% riferiti alle matrici ambientali, 40,4% a matrici di diretto impatto sulla salute e 10.400.000 parametri rilevati). Sono questi i numeri del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente – oltre 200 sedi diffuse su tutto il territorio, piu’ di 11.000 operatori provenienti dall’Ispra (1350) e dalle Agenzie regionali e provinciali (9.736) – presentanti alla XII Conferenza del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente. A livello nazionale, ogni operatore ”serve” in media 6.250 abitanti, monitora 138,6 Kmq di superficie territoriale e controlla ed emette pareri per 157,3 aziende.

All’importante evento ha preso parte anche l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente (APPA) con un suo spazio informativo. Due le tematiche che APPA ha ritenuto di mettere in rilievo nell’ambito dell’evento. Da un lato, lo stato dell’arte della gestione dei rifiuti urbani in Trentino, con una differenziata provinciale ad oltre il 74% e una significativa riduzione nella produzione dei rifiuti degli ultimi anni, anche grazie a progetti di cui l’APPA è coordinatrice, come Ecoristorazione Trentino ed Ecoacquisti Trentino. Dall’altro, la definizione di un innovativo indice per la misurazione dello stress idrologico dei corsi d’acqua, messa in relazione con la qualità degli stessi misurata in base alla struttura delle comunità di macroinvertebrati nel corpo idrici.

 

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136