Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Trento, la sicurezza del Palazzo di Giustizia al centro di una riunione

venerdì, 13 aprile 2018

Trento – La sicurezza del palazzo di giustizia di Trento è stata al centro di una riunione del comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Commissario del Governo Prefetto Pasquale Gioffrè, con la partecipazione del Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Trento, del sindaco del Capoluogo accompagnato dal Comandante della Polizia Locale, dei vertici delle Forze dell’Ordine e dei rappresentanti della Provincia Autonoma.

Palazzo di Giustizia trentoSebbene una serie di iniziative fossero già state assunte nel recente passato per garantire  la più efficace sicurezza esterna della sede degli uffici giudiziari, si è ritenuto necessario verificarne l’attuale congruità, anche a seguito di episodi vandalici che nei mesi scorsi hanno portato alla frantumazione di una vetrata dell’edificio attraverso il lancio di sassi.

A seguito delle concrete proposte elaborate d’intesa con lo stesso Procuratore Generale, che ha vivamente caldeggiato l’iniziativa, ed alla consueta e preziosa collaborazione della Provincia Autonoma e del Comune di Trento,  è stato possibile  individuare soluzioni idonee a potenziare la sicurezza del Palazzo, che significa sicurezza dei magistrati e degli utenti. Videosorveglianza potenziata nella zona ed a ridosso dell’immobile, illuminazione della facciata e dei lati dello stesso, anche con accorgimenti estetici che ne esaltino il pregio; queste le misure decise in sede di Comitato, che verranno realizzate in tempi brevi grazie  alla straordinaria sensibilità dimostrata dalla Provincia Autonoma che, nell’occasione, ha profuso un consistente impegno finanziario.

La seduta del Comitato ha rappresentato un’ulteriore occasione di collaborazione tra istituzioni per la sicurezza pubblica, nel solco di una serie di iniziative già avviate e che continueranno anche nei prossimi giorni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136