QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento: il presidente Rossi chiede al ministro Boschi di “salvaguardare le autonomie”

giovedì, 29 gennaio 2015

Roma – La riforma costituzionale e le autonomie speciali al centro del colloquio  a Roma tra il ministro Maria Elena Boschi e il presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi.

La salvaguardia delle autonomie speciali nella riforma costituzionale, l’interpretazione della norma sul potere sostitutivo, la volontá di approfondire questi temi subito dopo l’elezione del presidente della Repubblica. Questi gli argomenti al centro dell’incontro. ”Un colloquio cordiale – commenta Rossi – caratterizzato dall’attenzione che il ministro ha riservato alle esigenze delle autonomie speciali, pur nella consapevolezza che è necessario trovare insieme un punto di equilibro rispetto all’intera architettura istituzionale del Paese”.

LA RIFORMA COSTITUZIONALE  

Un’attenzione che del resto trova conferma anche nella soluzione individuata sul tema del potere sostitutivo. “Anche a seguito dell’incontro con la delegazione parlamentare regionale – ha aggiunto Rossi – il Governo ha condiviso il principio di salvaguardia del nostro Statuto, nel senso che per la Regione e le due Province autonome di Trento e di Bolzano resta ferma la disciplina vigente prevista dagli statuti e dalle relative norme di attuazione”. Più in generale, l’incontro è servito a fare il punto sul percorso di riforma costituzionale in atto e a come renderlo compatibile, anche con riferimento alle clausole di salvaguardia, da un lato con le Autonomie speciali di Trento e di Bolzano e dall’altro con i processi di attribuzione alle stesse di ulteriori forme di autonomia gestionale.
“Nel ringraziare il ministro Boschi – conclude Rossi – ci siamo lasciati con l’impegno di affrontare il tema, subito dopo l’elezione del Capo dello Stato, in chiave politica nell’ambito degli accordi della maggioranza che regge il Governo”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136