QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento: Autonomia in progress, il PATT presenta i risultati dei gruppi di lavoro. “Panizza: “Costruiamo il Trentino del futuro”

domenica, 4 settembre 2016

Trento – “Autonomia in progress”: concluso il lavoro dei gruppi, ora vengono presentati a forze economiche e sociali e cittadini. Nel corso di una conferenza stampa (nella foto sotto), alla presenza del senatore Franco Panizza, segretario del PATT, del vice Simone Marchiori, del capogruppo regionale PATT, Lorenzo Ossanna e Luca Giuliani, consigliere provinciale del PATT, è stato illustrato il programma “Autonomia in progress”.  SanbaPolis - Trento 1

“Alla partecipatissima Convention del luglio 2015 al teatro di SanbaPolis – ha spiega il senatore Panizza – il PATT aveva lanciato una sfida ambiziosa: in una delicata fase per il Trentino, tra la crisi economica ed i pesanti attacchi verso la nostra Autonomia, si avvertiva l’esigenza di chiedere alla politica di aprire un dibattito aperto e coraggioso con tutti coloro, persone o aggregazioni, che si fossero resi disponibili a guardare avanti, superando la logica delle contrapposizioni ideologiche e strumentali, con il coraggio di ricercare insieme le soluzioni più idonee e le strategie operative più adeguate per attuarle, per amministrare il Trentino di oggi e costruire il Trentino del futuro, mettendo in relazione la soluzione dei problemi contingenti con una solida visione del futuro”. “Ora – ha proseguito il senatore Panizza – a un anno di distanza, i tavoli tematici che proprio da SanbaPolis avevano preso il via e che sono stati capaci di coinvolgere esperti qualificati, esponenti della politica e delle categorie sociali ed economiche, semplici cittadini, sono giunti al primo traguardo del proprio lavoro. Proprio grazie al loro impegno sono state predisposte cinque pubblicazioni, che, partendo dalla situazione attuale ed entrando nel merito dei problemi e delle sfide da affrontare, analizzano le possibilità di sviluppo e di miglioramento e avanzano alcune proposte operative pronte per essere tradotte in progetti o in atti legislativi”.

Conferenza stampa gruppo PATT 40

IL SIMBOLO
Il cacciavite in una mano per risolvere i piccoli o grandi problemi quotidiani dei nostri cittadini, il cannocchiale nell’altra per avere sempre l’orizzonte e la visione di una politica che è chiamata a misurarsi con la sfida del Governo e dell’Autonomia. 

Un’occasione, quindi, per alimentare il dibattito fra mondi complementari che spesso non riescono a comunicare fra loro: quello della politica e dell’amministrazione con quello accademico e soprattutto con quello della cosiddetta società civile. Ne sono nati cinque tavoli tematici (Autonomia e Consulta, Istruzione e Cultura, Economia e Lavoro, Territorio e Infrastrutture, Salute e Welfare), ai quali si è aggiunto recentemente quello su Agricoltura e Montagna, ciascuno coordinato da un consigliere provinciale, perché ai consiglieri spetta il compito della sintesi politica e della traduzione delle tante sollecitazioni sul piano istituzionale. Tavoli ai quali si sono seduti assieme esperti e semplici cittadini, che non hanno mancato di portare punti di vista originali e degni d’attenzione, dimostrando, ancora una volta, che quando la politica sa aprirsi, la risposta, in termini di partecipazione ed entusiasmo, è sempre significativa.

IL LAVORO - “Oggi – ha sottolineato Lorenzo Ossanna – viene presentato ufficialmente il risultato di quasi un anno di lavoro, nel quale, come è giusto che sia in tutti i confronti che sanno entrare nel merito dei contenuti, non sono mancati momenti di scontro o di dissenso tra i vari partecipanti, a riprova di un percorso reale, intenso e mai di facciata. Queste pubblicazioni sono solo la prima tappa e non un punto d’arrivo. È da qui che riparte l’iniziativa del Gruppo consiliare del PATT. Ed è con questo metodo che il PATT intende continuare a lavorare, per una politica della partecipazione, dell’ascolto, dell’inclusione”.

Un lavoro impegnativo, che ha visto il Gruppo del PATT al lavoro per mesi e che ci ha portato a confrontarci a tutto campo con la comunità, le categorie economiche, le associazioni, il mondo della formazione. Ricordiamo solo i relatori, ma in calce alle pubblicazioni sono riportati tutti i nomi di chi ha fornito il proprio contributo: Annibale Salsa, Paolo Pombeni, Francesco Palermo, Mariangela Franch, Giorgio Casagranda, Flavio Guella, Franco Janeselli, Stefano Ciurnelli, Bruno Zanon, Loris Taufer, Federico Samaden, Emanuela Rossini, Giuseppe Ferrandi, Marco Collini, Daniela Roner, Patrizia Pace.
Dalle cinque riunioni tenute in Sala Rosa della Regione, a cui hanno partecipato oltre cinquecento persone, ha preso avvio un interessante dibattito con l’intento di raccogliere il maggior numero di riflessioni e di opinioni, anche critiche, attraverso l’indirizzo di posta elettronica patt@trentinocoraggioso.it.

CINQUE SERATE
I risultati degli incontri sono ostati raccolti in cinque agevoli pubblicazioni, il cui coordinamento editoriale è stata curato da Eleonora Angelini, che oggi presentiamo e che sono pubblicate anche sulla pagina del Gruppo consiliare del sito internet www.patt.tn.it.

E’ questo il concetto di “Autonomia in progress” che stava alla base della Convention di SanbaPolis e che sta alla base anche dei tavoli di lavoro che resteranno attivi come osservatorio privilegiato dell’attività del Gruppo consiliare del PATT, ma soprattutto come occasione di confronto aperto e di elaborazione programmatica continua.
A conclusione della prima fase di lavoro e per illustrare i risultati dei lavori dei tavoli, sono state organizzate cinque serate tutte presso la Sala Rosa della Regione a Trento alle ore 20:Autonomia in progress 1 – Tavolo Istruzione e Cultura (coordinato da Chiara Avanzo) – giovedì 22 settembre 2016;
- Tavolo Autonomia e Consulta (coordinato da Lorenzo Baratter) – lunedì 26 settembre 2016;
- Tavolo Economia e Lavoro (coordinato da Luca Giuliani) – lunedì 03 ottobre 2016;
- Tavolo Territorio e Infrastrutture (coordinato da Lorenzo Ossanna) – martedì 11 ottobre 2016;
- Tavolo Sanità e Welfare (coordinato da Chiara Avanzo) – venerdì 14 ottobre 2016;
- Tavolo Agricoltura e Montagna (coordinato da Graziano Lozzer) – in corso di attivazione.
Serate specifiche sono previste anche sul territorio e con le singole categorie interessate con confronto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136