QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento, approvato l’assestamento della Camera di Commercio

sabato, 17 giugno 2017

Trento – Via libera all’unanimità del Consiglio all’assestamento del preventivo economico della Camera di Commercio di Trento.     Il Consiglio della Camera di Commercio di Trento, che ha aperto la seduta con la convalida della nuova consigliera camerale, Barbara Tomasoni, espressa da Associazione Artigiani e Piccole Imprese della provincia di Trento in sostituzione del componente dimissionario, Roberto De Laurentis, ha discusso il documento finanziario.camera di commercio trento

Nel corso dell’incontro è stato approvato l’Assestamento del preventivo economico per l’esercizio 2017. L’esigenza di intervenire per aggiornare il documento di programmazione economica per il 2017 è correlata alle novità intervenute nel corso del primo semestre dell’esercizio e, in particolare, all’avvio di un’iniziativa di sistema, coordinata a livello nazionale, focalizzata su due progetti a carattere trasversale, promossi da Unioncamere e valutati come strategici anche dal Ministero delle sviluppo economico, a supporto delle imprese.

Si tratta dei progetti “Punto impresa digitale” e “Servizi di orientamento al lavoro ed alle professioni”, da finanziare mediante le risorse generate dall’aumento del 20% del diritto annuale.

L’Assestamento del preventivo economico per l’esercizio 2017 evidenzia le seguenti variazioni: i proventi di parte corrente passano da una previsione iniziale di 12.977.100 euro ad una di 14.436.859 euro; gli oneri di parte corrente passano da una previsione iniziale di 13.932.800 euro ad una di 14.806.973 euro;  i proventi finanziari rimangono invariati mentre i proventi straordinari evidenziano un aumento di 154.114 euro;  gli oneri presentano variazioni nella parte straordinaria per un totale di 15.000 euro.

Con l’assestamento del preventivo economico 2017 i ricavi complessivi passano da 13.157.100 euro a 14.770.973 euro, mentre il complesso dei costi passa da 13.932.800 euro, a 14.806.973 euro. La previsione di disavanzo economico per l’esercizio 2017 si riduce di euro 739.700 passando da euro 775.700 a euro 36.000.

La predisposizione del documento di “Assestamento del Preventivo economico per il 2017″ consente l’aggiornamento delle risorse complessive a disposizione dell’Ente per l’attuazione dei progetti di sistema e per la completa attuazione del Piano di attività 2017 a valere sull’Accordo di programma sottoscritto con la Provincia autonoma di Trento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136