QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Trento: approvato il preventivo 2017 della Camera di Commercio, meno oneri per le imprese. Bort: “Qualità servizi elevati”

lunedì, 28 novembre 2016

Trento – Approvato il preventivo 2017 con una grande novità: il diritto annuale a carico delle imprese sarà ridotto di un ulteriore 10%.

Il Consiglio della Camera di Commercio di Trento ha discusso e approvato il preventivo del prossimo anno. Nel corso della seduta del Consiglio dell’ente camerale il presidente Giovanni Bort (a sinistra con accanto il segretario generale Mauro Leveghi), ha introdotto e illustrato il Preventivo economico per l’esercizio 2017. Il documento presenta proventi per 13.157.100 euro, a fronte di oneri complessivi per 13.932.800 euro. Rispetto alla previsione per il 2016 si evidenzia un calo dei proventi di 730mila euro derivante dall’entrata a regime del taglio del 50% del diritto annuale a carico delle imprese.

Camera di Commercio - Bort e il segretario CCCIA

Pur evidenziando anche una riduzione degli oneri rispetto alla previsione 2016, il preventivo economico per il 2017 presenta un disavanzo di 775.700 euro, che viene coperto mediante il parziale utilizzo degli avanzi patrimonializzati nei precedenti esercizi ed è integrato da un piano essenziale degli investimenti che presenta risorse complessive per 300.000 euro.

Il documento economico-programmatico include anche le risorse destinate a dare attuazione al nuovo Accordo di Programma sottoscritto fra l’Ente camerale e la Provincia autonoma di Trento.

“In considerazione della progressiva riduzione delle proprie risorse – ha commentato Giovanni Bort, Presidente della Camera di Commercio – l’Ente camerale, oltre a consolidare i risparmi di spesa già conseguiti, prosegue con decisione nell’azione di razionalizzazione degli oneri di funzionamento tramite una regolare opera di revisione della spesa, mantenendo inalterato il livello dei servizi offerti”.

Contestualmente è stato approvato anche il Preventivo economico per l’esercizio 2017 di Accademia d’Impresa, Azienda speciale della Camera di Commercio di Trento, che pareggia a 1.886.200 euro.

La riunione è quindi proseguita con la convalida di tre nuovi Consiglieri camerali: Mara Baldo, espressa da Confederazione italiana agricoltori, in sostituzione del dimissionario Cristiano Zambotti; Lucio Sandri e Manuela Seraglio Forti, espressi da Confindustria Trento, in sostituzione, rispettivamente, dei dimissionari Valeria Ghezzi e Marcello Lunelli.

La rinuncia del consigliere Zambotti ha determinato la necessità di eleggere anche un nuovo componente della Giunta camerale. Dopo il primo scrutinio, è stata nominata Mara Baldo (Confederazione italiana agricoltori).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136