QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

TrentinoInJazz 2016 a Vigo di Fassa: concerto in alta quota di Alma Swing

domenica, 10 luglio 2016

Vigo di Fassa – Martedì 12 luglio un nuovo concerto in alta quota per Panorama Music con il delizioso quintetto veneto, un’eccellenza nel jazz manouche europeo. Prossimo appuntamento il 14 luglio a Pozza di Fassa con Grimaz e Vescovotrentino jazz

TrentinoInJazz 2016: Alma Swing a Vigo di Fassa!

Trentino Jazz
Fondazione CARITRO
Provincia autonoma di Trento
Regione Autonoma Trentino Alto Adige

presentano:

TRENTINOINJAZZ 2016
…il percorso del jazz…
8 giugno – 27 novembre 2016

Martedì 12 luglio 2016
ore 13.00
Ciampediè
Vigo di Fassa (TN)

ALMA SWING:

Mattia Martorano violino
Lino Brotto Lead Guitar
Diego Rossato guitar
Andrea Boschetti guitar
Beppe Pilotto Bass

ingresso gratuito

Martedì 12 luglio nuovo appuntamento con i concerti in alta quota in Val di Fassa: Panorama Music Festival! Il secondo live della sezione del TrentinoInJazz che si svolge nel palcoscenico naturale delle Dolomiti della Val di Fassa, sarà la frizzante e vivace performance degli Alma Swing. Il concerto si terrà al Ciampediè (ingresso gratuito, biglietto della funivia a carico dei partecipanti) di Vigo di Fassa (TN), in caso di pioggia alle 14.30 all’interno della sala consiliare (secondo piano) del Municipio di Vigo di Fassa: www.fassa.com

Singolare esperienza di ricerca musicale, Alma Swing recepisce una tradizione tipicamente europea, sviluppatasi tra anni ’30 e ’40, quella dello hot jazz contaminato dalla cultura nomade manouche dell’Europa continentale, dalla mondanità parigina e dalla swing craze afro-americana. Defilandosi dall’esperienza d’oltreoceano, Alma Swing raccoglie infatti le basi estetiche di un jazz a corde legato al chitarrismo di Django Reinhardt e alla finesse di Stéphane Grappelli, aprendo alla modernità, attraverso una varietà di programmi e di proposte di spettacolo, i contenuti più peculiari di questa musica, a cominciare da repertorio, prassi esecutiva, strumentazione tipica e sovrapposizione dell’idioma jazzistico e gitano. Con la silhouette dell’orchestra retrò e un organico acustico in cui rimangono protagonisti le tipiche chitarre manouche ed il violino, il quintetto interpreta con personalità le suggestioni di un’epoca impresse nel vinile e nella voce dei grammofoni, sottolineando l’attualità e il successo ancora oggi tributati a questa esperienza artistica dalla temperie culturale internazionale.

TrentinoInJazz 2016 si conferma come una delle rassegne musicali italiane più lunghe, articolate e originali, con un cartellone che copre tre stagioni all’insegna di un networking tra comuni, musicisti e addetti ai lavori. Nato nel 2011 come “federazione” di rassegne preesistenti nelle valli della provincia di Trento, TrentinoInJazz rafforza l’unitarietà organizzativa e la fisionomia artistica puntando sulle diverse espressioni del jazz contemporaneo, sia italiano che straniero. Dopo l’anteprima di aprile e maggio, giugno prosegue con i concerti della sezione TrentinoIn Jazzclub. Dal 14 luglio scende in campo Enrico Merlin, direttore artistico della sezione Valli del Noce, come sempre con il focus sul jazz di frontiera italiano. Immancabile dall’8 agosto il Lagarina Jazz, sempre attento a proposte di rilievo internazionale, a cura del giornalista Giuseppe Segala. In agosto terminano gli appuntamenti di Ars Modi Jazz, ispirata al manifesto della musica catartica e alla diffusione della “buona musica contemporanea. La parte conclusiva arriva in autunno: Sonata Islands dedicata ai connubi sperimentali tra jazz, rock e musica colta, Brentonico Jazz nel teatro della cittadina ai piedi del Monte Baldo.

Prossimo appuntamento:
Giovedì 14 luglio, Pozza di Fassa: Caja Grimaz & Loris Vescovo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136