QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino: Simposio su contributi e incentivi all’imprenditoria giovanile e Assemblea annuale Gruppo Giovani del Terziario Confcommercio

venerdì, 3 novembre 2017

Trento – Mercoledì 25 ottobre presso Villa Madruzzo si è concluso il tour territoriale GIT4YOU, organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio Trentino, con un Simposio in cui sono stati illustrati i risultati ottenuti durante una serie di incontri tenuti nel corso dell’anno sul territorio (Trento – Rovereto – Mezzocorona). zanolli baratter dallapiccolaAll’interno del Simposio si è svolta anche l’Assemblea Annuale dei Giovani Imprenditori del Terziario in cui il Gruppo ha approvato il proprio bilancio sociale.

Oltre ad un nutrito gruppo di associati sono intervenuti quali graditi ospiti l’Assessore provinciale al Turismo e all’Agricoltura e Promozione Michele Dallapiccola, il consigliere provinciale Lorenzo Baratter ed il Presidente della Camera di Commercio e presidente di Confcommercio Trentino Giovanni Bort.

A termine dei diversi interventi è apparso quanto mai evidente che le giovani imprese necessitano costantemente di informazioni e chiarimenti sulle forme di incentivazioni all’imprenditoria (così come previsto dalla l.p. 6/99).

A conclusione dei lavori dell’assemblea il presidente Zanolli ha lanciato un messaggio ai politici presenti in sala: «Nel 2016 – ha detto – il tasso di emigrazione giovanile ha superato quello di immigrazione. Nella situazione attuale in cui il posto fisso diventa un miraggio, fare impresa è l’alternativa a scappare. Tra di noi ci sarà anche la futura classe dirigente, quindi l’appello rivolto alla politica è di ascoltarci e sostenerci nel farci creare lavoro e sfruttare il capitale umano, che come detto in precedenza vede una nuova generazione di imprenditori laureati e specializzati».

«Noi – ha aggiunto Zanolli – siamo nati imprenditorialmente nel periodo della crisi, e questo può essere un vantaggio se sfruttato in maniera adeguata, perché non conosciamo il mondo com’era prima e non ci facciamo trarre in inganno da retaggi culturali o economici, lasciandoci a facili frasi di circostanza come “prima era tutto diverso”. Per noi la realtà è questa e se riusciamo a fare impresa in un momento così drammatico possiamo sicuramente emergere quando le cose andranno meglio».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136