QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino – Oman, un progetto per il turismo d’eccellenza

giovedì, 27 luglio 2017

Trento – «Trentino destinazione ideale per i turisti omaniti». Al via un programma di sviluppo del rapporto per far crescere gli scambi, turistici ma anche commerciali, tra il Trentino e il Sultanato dell’Oman.

Prima giornata, oggi, della breve ma intensa visita in Trentino del Console Onorario del Sultanato dell’Oman Giuseppe De Pascali, accolto dai vertici del turismo provinciale. L’interesse per il nostro territorio giunge dal connubio che il Trentino può offrire tra montagna e lago, dalla qualità dei servizi offerti dalle migliori strutture ricettive, dalle caratteristiche naturali oggetto di cura e salvaguardia. Confcommercio Trentino ha saputo presentare ed interessare le autorità dell’Oman, ed è ora il punto di riferimento per le attività turistiche e commerciali che stanno nascendo tra le due realtà.

ccL’evento di accoglienza è stato concertato con Trentino Marketing e col Servizio Internazionalizzazione della Provincia Autonoma di Trento, che hanno contribuito in maniera sostanziale alla visita.

La giornata è cominciata con la visita nell’Alto Garda, presso la sezione Alto Garda e Ledro di Confcommercio Trentino, guidata dal Presidente Claudio Miorelli. A Riva il Console ha incontrato i vertici dell’Apt Garda Trentino Marco Benedetti, presidente, e Roberta Maraschin, direttore, il sindaco di Riva del Garda Adalberto Mosaner e altre personalità istituzionali dell’ambito. Alla terrazza del Lido Palace è stato organizzato un aperitivo con prodotti locali.

La visita è continuata a Trento con l’incontro con l’Assessore Michele Dallapiccola, il Presidente di Confcommercio Trentino e della Camera di Commercio Giovanni Bort. Erano presenti anche l’amministratore di Trentino Marketing Maurizio Rossini, il direttore Cciaa Mauro Leveghi e Vittorio Guarneri, responsabile dei progetti internazionali di FBK. Per Confcommercio Trentino erano presenti anche i vicepresidenti Massimo Piffer e Marco Fontanari con il presidente dell’Associazione attività di servizio Mario Oss ed il direttore Giovanni ProfumoNella fotografia, da sinistra, il direttore di Confcommercio Trentino Giovanni Profumo, il console Giuseppe De Pascali e il vicepresidente di Confcommercio Trentino Marco Fontanari.

«Il Trentino – ha detto il vicepresidente Fontanari, accompagnando con il direttore Profumo il console alla visita presso la sede di Confcommercio Trentino – è un territorio capace di aprirsi a relazioni internazionali per le opportunità offerte dall’Oman, sia turistiche che commerciali, ma anche per ciò che il Trentino può offrire ai turisti omaniti».

«Confcommercio, una realtà importante nell’economia trentina, ha voluto promuovere questo scambio commerciale che è anche, e soprattutto, direi, uno scambio culturale: un commercio sano e duraturo, infatti, credo si basi anche su conoscenza e rispetto della cultura dell’interlocutore e sullo scambio di relazioni».

«Gli effetti di questo tipo di relazioni – ha detto il console De Pascali – si hanno non nel breve termine ma nel lungo periodo: qualunque tipo di scambio origina da un rapporto personale, dalla fiducia tra individui. Il mio auspicio è tornare a Milano con un bagaglio importante di esperienze, ma – allo stesso tempo – desidero pensare al bagaglio che porterò di nuovo qui nel mio prossimo viaggio. Quella di oggi è una presentazione ed io non posso altro che essere ospite e ricevere l’invito. In termini di concretizzazione del rapporto, sono disponibile a costruire un percorso su un programma che decideremo insieme».

«Il Trentino – ha proseguito De Pascali – è un territorio adatto alle vacanze dei turisti omaniti, che cercano, per i loro viaggi, le mete della montagna verde, come Austria e Slovenia».

Al termine dell’incontro il console si è diretto verso Pinzolo, nella perfetta cornice della val di Genova, dove Roberto Failoni Presidente di UNAT – Unione Albergatori della val Rendena, raccoglierà a sé gli esponenti economici e politici locali, per fornire una risposta completa alla richiesta di servizi dei turisti del paese arabo, che il territorio intende ospitare.

Nei prossimi giorni da Madonna di Campiglio la visita si sposterà in val di Fassa, dove si concluderà con la definizione di una road map volta a concretizzare un saldo collegamento turistico tra il Trentino e l’Oman.

Confcommercio Trentino, col suo ufficio Formazione, ha predisposto uno specifico percorso formativo volto a preparare adeguatamente gli attori del commercio e del turismo locali. Accogliere i turisti omaniti, significa conoscere i richiami culturali e storici del paese, saper usare cenni di lingua araba, intercettare correttamente le richieste alimentari e di approccio, il tutto connotato dalle peculiari caratteristiche trentine.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136