QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Trentino, contributi provinciali per le iniziative culturali del 2014

mercoledì, 9 ottobre 2013

Trento – La Giunta provinciale, con deliberazione del 17 maggio scorso, ha approvato le disposizioni attuative della legge provinciale dell’ottobre 2007 che disciplina le attività culturali e dell’articolo e dell’art. 6 della legge provinciale 25 luglio 2002, n. 9 (Utilizzo della musica per finalità rieducative nei confronti di soggetti affetti da handicap). Si tratta delle disposizioni con i “criteri e le modalità per la concessione delle agevolazioni economiche a sostegno delle attività culturali di rilievo provinciale e delle attività che prevedono l’utilizzo della musica per finalità rieducative nei confronti dei soggetti affetti da handicap”. Le domande di contributo per i progetti, le iniziative e gli interventi culturali elencati all’art. 2 della legge provinciale 3 ottobre 2007, n. 15 (Disciplina delle attività culturali), da realizzarsi nel corso del 2014, redatte sugli appositi moduli rinvenibili anche sul sito istituzionale, devono essere presentate da soggetti qualificati (ad eccezione delle domande di contributo straordinario) entro il giorno giovedì 31 ottobre 2013.Alberto Pacher pres. PAT gennaio 2013

Le domande potranno essere presentate con una delle seguenti modalità:
a) consegna diretta presso il Servizio Attività culturali o presso gli sportelli di assistenza ed informazione al pubblico della Provincia;
b) a mezzo posta mediante raccomandata con ricevuta di ritorno; ai fini dell’ammissione fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante;
c) a mezzo fax al numero corrispondente del Servizio Attività culturali;
d) per via telematica alla casella di posta elettronica certificata serv.attcult@pec.provincia.tn.it.
e) novità: da quest’anno, per i soggetti abilitati, è possibile la compilazione e la trasmissione della domanda on-line, avvalendosi dell’apposito modulo interattivo reperibile all’indirizzo www.modulistica.provincia.tn.it

Saranno considerate solo le iniziative culturali di interesse provinciale, mentre vanno rivolte ai rispettivi Comuni le richieste di sostegno per le attività culturali di àmbito locale. Le norme che disciplinano l’assegnazione dei contributi e ulteriori informazioni si possono trovare sul sito internet istituzionale della Provincia autonoma di Trento o presso il Servizio Attività culturali della Provincia (tel. 0461/496914).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136