QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Trentino capitale dello sport mondiale e nazionale

martedì, 13 agosto 2013

Trento- L’Universiade invernale Trentino 2013 non sarà caratterizzata solo dagli aspetti agonistici (79 le medaglie d’oro in palio dall’11 al 21 dicembre prossimi) ma anche da appuntamenti politico-istituzionali legati direttamente al mondo dello sport: così a Trento sono previsti, tra gli altri, due momenti importanti che coinvolgeranno direttamente il Coni e la Fisu-Federazione Internazionale Sport Universitario. gruppo fisu

Infatti, il Comitato olimpico italiano terrà in Trentino la riunione di Giunta, la prima fuori Roma voluta dal presidente Giovanni Malagò, mentre la Fisu farà coincidere i dieci giorni di gare con una serie di riunioni dei propri organismi internazionali. Per questo il Comitato organizzatore, con il testa il presidente Sergio Anesi e il segretario generale Filippo Bazzanella, negli ultimi giorni ha effettuato una serie di sopralluoghi, assieme a Hedwige Hankart (capo di Gabinetto della segreteria Fisu), alla ricerca di sale adatte ad ospitare le assise ai vari livelli. Collaborazione ai dirigenti trentini è stata offerta dalla Regione, dal Consiglio provinciale (il cui presidente Bruno Dorigatti ha messo a disposizione la prestigiosa Sala Depero), dall’Università e dal Consorzio dei Comuni del Trentino.

Le varie strutture sono state visitate e analizzate dall’esperta Fisu. Il quadro complessivo è stato giudicato dalla Hankart “molto positivo”. Anche sul fronte logistico, insomma, è già arrivata la promozione. In particolare, durante il sopralluogo al palazzo che ospita il Consorzio dei Comuni il gruppo ha potuto intrattenersi con vari esponenti amministrativi locali: l’assessore provinciale all’urbanistica, enti locali, personale, lavori pubblici e viabilità Mauro Gilmozzi, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta, il presidente della Comunità del Garda Valle di Ledro Salvator Vallandro, la procuradora della val di Fassa Cristina Donei. Un piccolo viaggio della realtà amministrativa del Trentino, affiancati da Walter Merler, responsabile dell’area innovazione del Consorzio.
Con il Consorzio dei Comuni e l’associazione PEFC Italia l’Universiade Invernale Trentino 2013 ha già in atto una collaborazione finalizzata a realizzare l’evento sportivo ad emissioni zero, secondo il Manifesto di Sostenibilità adottato dal Comitato Organizzatore, in linea con le indicazioni ambientali della Provincia autonoma.

Sono previste una serie di buone pratiche: dalla mobilità sostenibile alla gestione dei rifiuti, in modo da minimizzare l’impatto ambientale. La 26^ Universiade sarà anche “paper free”, con la riduzione al minimo dell’uso di materiale cartaceo a favore dell’uso dei mezzi informatici. La visita alla sede ha ulteriormente rafforzato questa collaborazione. “Un aspetto decisamente importante per noi – commenta il presidente del Comitato Organizzatore Sergio Anesi – considerando l’alto numero di realtà politico-istituzionali, di attività sociali, imprenditoriali e di promozione turistica che il nostro evento coinvolge direttamente. Avere questo rapporto diretto è prioritario per l’Universiade che in dicembre coinvolgerà praticamente gran parte del Trentino”.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136