QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino Alto Adige: consegnati i nuovi treni regionali con i presidenti Rossi e Kompatscher

mercoledì, 5 luglio 2017

Bolzano – Sono stati forniti a maggio gli ultimi treni Flirt e Jazz del pacchetto di 20 convogli che potenziano e aggiornano la flotta dei treni regionali in Trentino e Alto Adige in direzione di una mobilità su rotaia sempre più sostenibile. Il nuovo materiale rotabile pronto per l’esercizio e gli obiettivi dell’impegno delle due Province a favore della rete locale sono stati al centro di una conferenza a Bolzano.

treni“Siamo convinti – ha sottolineato il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi – che questa sia la strada giusta da percorrere. Due sono le caratteristiche su cui abbiamo deciso di investire: da un lato la comodità e il design, dall’altro la frequenza e l’affidabilità. Il treno è sicuramente il mezzo che meglio si integra con il nostro ambiente e promuove una maggiore qualità di vita. Stiamo lavorando in maniera coordinata sulla rete ferroviaria ponendo al centro i destinatari di tutto questo, ovvero i nostri cittadini. Promuovere questo tipo di mobilità sostenibile è vitale per un territorio come il nostro. Confermiamo quindi il nostro impegno a lavorare insieme, anche oltre i nostri confini, in una logica euroregionale e con un’attenzione particolare agli studenti”.

“L’obiettivo –ha detto Kompatscher – è quello di divenire regione modello per la mobilità sostenibile. Per questo investiamo nel trasporto su rotaia e nei collegamenti con i bus. E per incentivare l’uso del treno è necessario dare ai cittadini un servizio di qualità”. All’appuntamento sono poi intervenuti l’assessore alla infrastrutture Mauro Gilmozzi, per Trenitalia Spa il direttore della Divisione Passeggeri Regionale Orazio Iacono e il direttore regionale Roger Hopfinger.

Su frequenza e puntualità ha insistito molto anche Orazio Iacono, direttore della Divisione passeggeri regionale di Trenitalia. “In questa regione – ha detto – viene fornito un servizio di altissima qualità. Con il 95% dei treni puntuali nei cinque minuti vi ponete ai vertici europei della qualità del servizio. E questo è merito di tutti, degli amministratori che investono nella mobilità sostenibile, ed anche nei cittadini che utilizzano i servizi”. Altro dato sottolineato da Iacono è quello della regolarità del servizio, con il 99,5% delle corse effettuate. Il dirigente di Trenitalia ha quindi annunciato che “a breve, inoltre, saremo in grado di fornire ai cittadini un servizio che permetterà di vedere sul proprio smartphone se il treno che intendono prendere è puntuale o meno”.

Il direttore regionale di Trenitalia, Roger Hopfinger, ha sottolineato che “con il completamento della fornitura circa l’80% del trasporto locale è coperto con il nuovo materiale rotabile”. Le Province di Trento e Bolzano e Trenitalia hanno investito complessivamente circa 140 milioni di euro, 134 per i convogli e 6 per interventi di manutenzione e infrastrutturali. “La nostra preoccupazione era di fornire servizi della più alta qualità possibile e ciò, nonostante la complessità dell’operazione, è stato possibile anche grazie al contributo delle due Province e alla determinazione di tutte le parti coinvolte”.

I treni Flirt realizzati dalla svizzera Stadler Rail hanno il vantaggio di poter essere usati nei tracciati transfrontalieri perché sono alimentabili a diverse tensioni, sono silenziosi e dotati di finestrini panoramici, posti per le biciclette, porte di uscita senza scale e annunci ai passeggeri in due lingue.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136