QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Traforo dello Stelvio: il progetto torna d’attualità, la Regione Lombardia stanzia due milioni per i primi studi

venerdì, 9 ottobre 2015

Passo Stelvio – Il traforo dello Stelvio torna d’attualità. E’ stato sottoscritto in Regione l’accordo per la definizione dei fondi dei Comuni confinanti per un ammontare di ben 68,5 milioni, ripartiti sui prossimi sei anni. Oltre alla Provincia di Sondrio e Regione Lombardia per la definizione dei fondi dei comuni confinanti sono coinvolte anche le Provincia di Trento e Bolzano.

Così si sono definite anche le spese principali e gli interventi ritenuti più urgenti. Due milioni di euro andranno a finanziare il progetto per il traforo dello Stelvio tornato d’attualità. La fase progettuale sarà approvata prima di novembre dal Comitato paritetico. Sono invece 3,6 i milioni di euro destinati al Parco nazionale dello Stelvio, che potrà usufruire in totale 9 milistelvio1oni di euro.

Nel periodo che va fino 2018 saranno erogati a favore dei Comuni dell’Alta Valle (con eccezione di Livigno) 7,2 milioni di euro all’anno. Dopo le somme per il progetto del traforo dello Stelvio e al Parco dello Stelvio, la parte restante andrà al  ”progetto sperimentale” delle Aree Interne e Alta Valtellina o per progetti strategici come la piazzola dell’elisoccorso di Santa Caterina Valfurva.

A questi fondi si aggiungono circa 20 milioni di euro tra fondi ministeriali e di Regione Lombardia per progetti in corso di definizione e relativi sempre alle Aree Interne, tanto da portare la cifra a quota 68 milioni di euro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136