QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Territorio, in Lombardia 10 milioni per opere contro frane e alluvioni: gli interventi

mercoledì, 25 ottobre 2017

Anfo – “Regione Lombardia stanzia dieci milioni di euro per finanziare interventi urgenti contro il rischio di frane e alluvioni e opere di compensazione ambientale per i Comuni che ospiteranno sul proprio territorio aree di laminazione delle piene dei fiumi”. Lo dichiara l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana Viviana Beccalossi annunciando l’approvazione, da parte della Giunta, di una delibera dedicata all’assegnazione di fondi in tema d prevenzione dal rischio idrogeologico.

assessore beccalossiOPERE URGENTI E IMPORTANTI – “Una parte dello stanziamento pari a 7.750.000 euro – prosegue Viviana Beccalossi – servira’ per opere di messa in sicurezza ritenute particolarmente urgenti o importanti. A Pavia interverremo per la realizzazione di un impianto idrovoro sul Ticino che impedira’, in caso di piene del fiume particolarmente importanti, le esondazioni nel quartiere di Borgo Ticino. A San Giacomo Filippo (SO), saranno approntate opere anti frana a protezione del Santuario di Gallivaggio, mentre ad Anfo (BS) verra’ completato il terzo e ultimo lotto di messa in sicurezza del versante della Rocca, da anni interessata da un importante lavoro di riqualificazione che ne ha consentito la riapertura alla fruizione turistica”.

DISSESTI IDROGEOLOGICI – “Due interventi – continua l’assessore Beccalossi- andranno a sanare situazioni in aree interessate da dissesti idrogeologici recenti: a Limone sul Garda (BS) per il torrente San Giovanni e a Volta Mantovana (MN) per completare zone di esondazione controllata nelle localita’ Cereta e Montagnoli. Infine, lavori di consolidamento idraulico interesseranno il fiume Oglio nel tratto tra Orzinuovi (BS) e Soncino (CR)”.

FIUMI E PIANTUMAZIONI ALBERI – “La seconda parte della delibera -conclude Viviana Beccalossi – ci vede stanziare 2,5 milioni di euro per lavori di compensazione ambientale sul fiume Lura a Bregnano e Lomazzo (CO) e sul Seveso a Lentate (MB) e Senago (MI). Si tratta di lavori previsti per mitigare l’impatto delle aree di laminazione in fase di realizzazione con piantumazione di alberi o riqualificazione di strade e percorsi anche in zone differenti da quelle interessate dalle vasche”.

Interventi strutturali prioritari e urgenti per la mitigazione del rischio idrogeologico:

- Anfo (BS) – terzo lotto messa in sicurezza versante Rocca d’Anfo: 1.000.000 euro

- Soncino (CR) e Orzinuovi (BS) – ripristino e consolidamento soglia idraulica sottostante la strada comunale di via Brescia sul fiume Oglio: 200.000 euro

- Limone sul Garda (BS) – mitigazione del rischio torrente San Giovanni: 800.000 euro

- Volta Mantovana (MN) – completamento aree esondazione controllata nel bacino vaso Caldone (loc. Cereta e primo lotto loc. Montagnoli): 550.000 euro

- Pavia – costruzione impianto idrovoro sul canale Gravellone e sul colatore Fuga: 3.000.000 euro

- San Giacomo Filippo (SO) – opere di difesa attiva e passiva da caduta massi in loc. Gallivaggio: 2.000.000 euro

- Bregnano e Lomazzo (CO) – compensazioni per area di laminazione sul fiume Lura: 1.000.000 euro

- Lentate sul Seveso – compensazioni per area di laminazione sul fiume Seveso: 1.000.000 euro

- Senago – compensazioni per area di laminazione sul fiume Seveso: 500.000 euro.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136