QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Terremoto, la solidarietà del trentini verso la popolazione di Amatrice. Il sopralluogo dell’assessore di Mellarini e Gilmozzi

lunedì, 5 settembre 2016

Amatrice – Incontro col commissario per la ricostruzione Vasco Errani e il capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, con il sindaco e la preside degli assessori Mellarini e Gilmozzi. Il progetto dei trentini per Amatrice (Rieti) fa passi avanti. Terremoto Gilmozzi Mellarini

L’INCONTRO
Sopralluogo dell’assessore alla Protezione civile Tiziano Mellarini e dell’assessore alle infrastrutture Mauro Gilmozzi sui luoghi colpiti dal sisma il 24 agosto scorso. Gli assessori sono stati alla Direzione di comando e controllo (Di.Coma.C) a Rieti, qui un colloquio con la responsabile delle emergenze della Protezione civile, Titti Postiglione. Poi la visita al sala operativa del coordinamento delle Regioni. Tappa poi ad Amatrice ove procedono a ritmo serrato i lavori per la costruzione della scuola. L’obiettivo è quello di garantire l’avvio dell’anno scolastico.

“Camminare tra queste rovine – hanno sottolineato gli assessori Mellarini e Gilmozzi – ti fa capire il dramma che sta vivendo questa gente. Ma il Trentino c’è ed è pronto a fare la propria parte. In primis con la scuola. Oggi è stata gettata la platea di fondazione sulla quale verrà eretta nei prossimi giorni la struttura in tempo per l’inizio del nuovo anno scolastico”.

Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi e la dirigente scolastica Maria Rita Pisoni, hanno ringraziato per questa grande solidarietà trentina. “Un grazie – hanno voluto rimarcare – va soprattutto a tutti coloro che si stanno impegnando per realizzare questa struttura che vuole essere simbolo di speranza ma soprattutto di futuro”. Al termine del sopralluogo la delegazione trentina ha incontrato il commissario per la ricostruzione Vasco Errani e il capo del dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio i quali hanno espresso gratitudine e soddisfazione per quanto fatto dal Trentino. “Abbiamo ribadito il nostro impegno – ha spiegato l’assessore Mellarini, nelle veste di coordinatore degli assessori regionali della Protezione civile – e la disponibilità del Trentino a fare la propria parte anche nella seconda fase dell’emergenza”.

E’ di ieri invece l’attivazione di un “Fondo di solidarietà” per finanziare gli interventi in favore delle comunità gravemente segnate dal sisma. Nel fondo potranno confluire i contributi versati dai lavoratori, dai datori di lavoro e da cittadini singoli o associati del Trentino, l’adesione è libera e volontaria.

terremoto Gilmozzi Mellarini 1

Per alimentare il fondo di solidarietà è stato individuato il conto corrente di tesoreria della Provincia, sul quale potranno essere versate le donazioni da parte dei soggetti pubblici e privati e nel quale confluiranno anche i contributi volontari dei lavoratori e l’equivalente contributo volontario dei datori di lavoro.

I contributi potranno essere versati – indicando la causale “Fondo di Solidarietà terremoto Centro Italia 2016” – a mezzo di:
- bonifico bancario sul conto corrente di tesoreria intestato alla Provincia autonoma di Trento, presso il Tesoriere Capofila della PAT UniCredit S.p.A., utilizzando il seguente codice IBAN: IT 12 S 02008 01820 000003774828;
- versamento diretto sul conto di tesoreria della Provincia autonoma di Trento, esclusivamente presso gli sportelli del Tesoriere capofila della Pat – UniCredit S.p.A., specificando i seguenti codici: codice filiale: 5079 – codice ente: 400.
Per informazioni si può scrivere a serv.centraleunica@provincia.tn.it. o telefonare allo 0461.495250.

ALTRI DUE MODULI PER LA SCUOLA DI AMATRICE
Proseguono a ritmo serrato ad Amatrice i lavori della protezione civile e dei tecnici e volontari del Trentino per realizzare in tempo record una scuola provvisoria destinata ad ospitare gli studenti ed assicurare loro lo svolgimento per quanto più possibile “normale” del calendario scolastico.

scuola trento amatrice

Sono già 16 i moduli prefabbricati giunti a destinazione ed altri 2 raggiungeranno il campo entro sera.

Domani è previsto l’avvio delle operazioni di assemblaggio delle singole unità che, una volta montate, verranno corredate da un tetto in legno che garantirà maggiore confort oltre che una resa estetica che aiuterà a mitigare l’effetto di precarietà di una situazione che nel Centro Italia terremotato rimane difficile.

Prosegue nel frattempo la raccolta fondi. É stato infatti attivato un “Fondo di solidarietà” per finanziare gli interventi in favore delle comunità gravemente segnate dal sisma. Nel fondo potranno confluire i contributi versati dai lavoratori, dai datori di lavoro e da cittadini singoli o associati del Trentino, l’adesione è libera e volontaria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136