QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

La Rete Provinciale dei Percorsi Mountain Bike del Garda Trentino è tabellata

sabato, 9 settembre 2017

Riva del Garda – Tra Garda Trentino e la Mountain Bike c’è un vincolo di amore che ha la stessa intensità di quelli che legano il territorio al trekking, al climbing, alla vela e a una quantità di sport che sono il motore del successo del progetto Outdoor. La priorità è lo sviluppo sostenibile di un patrimonio inestimabile secondo regole condivise. mtb garda trentino bikeLa crescita delle proposte e dell’attività avviene nel totale rispetto del patrimonio naturale, a garanzia della sicurezza, del divertimento e della qualità dei servizi dedicati a chi ama la vita all’aria aperta e le meraviglie del territorio sulla sponda nord del lago di Garda.

Gli sviluppi più recenti riguardano nello specifico il posizionamento della nuova segnaletica, come prescrive la legge che disciplina la pratica Mtb in Trentino. È l’ultimo grande lavoro in ordine di tempo nel processo di sviluppo che costantemente migliora l’offerta outdoor dell’Alto Garda. Grazie anche alla consulenza di Bike Garda Trentino, la neonata associazione che si propone di diffondere e salvaguardare la disciplina della Mountain Bike nel Garda Trentino, ora gli appassionati hanno infrastrutture e strumenti per godere al meglio un “pacchetto” di itinerari che ha pochi confronti a livello internazionale.

La rete ufficiale dei sentieri Mtb del Garda Trentino si compone di 44 percorsi, per un totale di 1.730 chilometri, distribuiti tra itinerari per il cross country (459 chilometri totali), all mountain (883 chilometri), enduro (50 chilometri) e downhill (6,5 chilometri).

In più ci sono i percorsi del Bike Park Garda Trentino, con le adrenaliniche discese della Val del Diaol e l’ex Seicentouno, 6 tour espressamente disegnati per le famiglie e ulteriori 6 tour ideati per gli utenti della Emtb, la bici a pedalata assistita, che rappresenta l’ultima frontiera (in grande sviluppo) delle due ruote.

I percorsi spaziano dalle rive del lago fino ad alta quota. I “classici” vanno dalla celeberrima Ponaleall’anello Garda Sarca, passando per gli altrettanto famosi sentieri di TremalzoMaroccheMalga CampoMonte VeloDos CasinaMonte Baldo-Altissimo, oltre a Mountain&Garda Bike, la bike arena nata per creare una connessione tra il Garda e i territori vicini.

POSIZIONATI BEN 2.040 SEGNAVIA: STRUTTURA UNIFORME E GRAFICA LEGGIBILE

Il lavoro appena ultimato sulla segnaletica, ha dotato la rete dei sentieri di ben 2.040 segnavia, con struttura uniforme e grafica facilmente leggibile. I cartelli sono di due tipi: segnavia lungo il percorso, che indica il numero del sentiero e il nome dell’itinerario, e cartello di divieto di circolazione, che impedisce l’accesso su tracciati alpini e su altri sentieri specifici. In quest’ultimo caso, Garda Trentino ha fatto la scelta di completare il divieto con l’indicazione della motivazione. I cartelli gialli esplicativi sono stati posizionati in base a tre principali indicazioni: aree di interesse naturalistico (biotopi, riserve naturali), sentieri riservati agli escursionisti a piedi, zone di interesse storico e culturale, quindi per ragioni di rispetto del territorio e di sicurezza, soprattutto nel caso il sentiero non consenta il passaggio contemporaneo dei pedoni e delle bici a causa della ridotta larghezza.
Questo grande lavoro di tabellazione è un valore aggiunto che il Garda Trentino ha dedicato alla Mountain Bike. Si arricchisce ulteriormente un settore specifico, che ha nei servizi altri “numeri” importanti da sottolineare: 21 strutture ricettive bike friendly (che hanno attivato cioè servizi come deposito sicuro per le bici, officine, lavaggio), 7 Sport Academy, che offrono servizi di tour guidati, 15 noleggi Mtb (oltre alle strutture ricettive che offrono in autonomia lo stesso servizio ai loro clienti), 22 negozi specializzati3 servizi Shuttle professionali.

Il ringraziamento dell’Apt va alle due associazioni mtb di riferimento: BGT – Bike Garda Trentino, che unisce tutti i professionisti e gli appassionati che operano nel settore della Mtb e AGBA – Alto Garda Bike Arena, che gestisce il Bike Park Garda Trentino. Grazie al loro prezioso contributo, in quanto profondi conoscitori del territorio, dei sentieri, degli aspetti legati al mondo della Mountain Bike è stato possibile superare le problematiche di convivenza sui sentieri fra i fruitori delle nostre montagne.

SUL SITO GARDATRENTINO.IT UNA MINIERA DI INFORMAZIONI SULLA RETE MTB

C’è infine tutto il mondo delle info online sul sito gardatrentino.it, un vero e proprio tesoro di indicazioni, proposte e materiali specifici. Come ad esempio i 53 percorsi pubblicati, completi di mappe digitali su Outdoor Active. I percorsi online sono distribuiti coprendo ogni specialità della mountain bike e riscuotono un successo crescente. Considerando i dati raccolti da inizio anno fino al 31 luglio 2017, gli utenti hanno già raggiunto una quota vicinissima al milione e 300 mila visualizzazioni, praticamente uguagliando in soli 7 mesi le visualizzazioni dell’intero 2016. Nello stesso periodo sono stati effettuati 7.768 download delle mappe gps (contro i 6.639 download dell’intero 2016). Al top dei percorsi c’è la Ponale – Rifugio “Nino Pernici”, con 77.413 visualizzazioni e 628 download in sette mesi.

Il posizionamento della nuova segnaletica completa la rete degli itinerari Mtb, ma va considerato come un punto di partenza. Si sta infatti già lavorando su proposte di nuovi trail e l’Apt continua a monitorare la situazione e a lavorare su ipotesi di sviluppo futuro seguendo la linea del dialogo tra le parti. L’applicazione e il rispetto delle nuove regole è la garanzia che tutti possono praticare la propria attività preferita, condividendo il piacere di muoversi e vivere all’aria aperta nel rispetto degli altri utenti, in uno degli scenari naturali più attraenti e frequentati a livello internazionale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136