QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Statale 38 dello Stelvio: Anas e Regione Lombardia firmano l’atto aggiuntivo al protocollo di intesa per interventi e valorizzazione

venerdì, 29 settembre 2017

Sondrio – È stato firmato oggi dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e dal Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani l’atto aggiuntivo al protocollo d’intesa, già siglato nell’incontro del 16 dicembre 2016, per la valorizzazione turistica della strada statale 38 ‘dello Stelvio’ nell’area del Parco Nazionale. Firma Protocollo StelvioHanno partecipato tra gli altri Ugo Parolo, Sottosegretario ai rapporti con il Consiglio Regionale, alle Politiche per la Montagna, alla Macro Regione Alpina (EUSALP), ai 4 Motori per l’Europa e alla Programmazione Negoziata, Luca Della Bitta, Presidente Provincia di Sondrio, Pier Luigi Mottinelli, Presidente Unione Province Lombarde (UPL), Ugo Dibennardo, Direttore Operation e Cordinamento Territoriale di Anas e Dino Vurro, Coordinatore Territoriale Area Nord Ovest di Anas.

Il progetto si è articolato in due fasi: la prima con la costituzione di un gruppo di lavoro tra Regione Lombardia e Anas, composto dal Direttore del Parco Nazionale dello Stelvio Lombarda Alessandro Meinardi, dall’Assessore alla Comunità Montana Alta Valtellina Filippo Compagnoni e da Marco Angelo Bosio responsabile Area Compartimentale Anas di Milano. Firma Protocollo StelvioIl gruppo di lavoro aveva l’obiettivo di elaborare un piano per identificare le azioni realizzabili e le risorse necessarie. La seconda fase, invece, riguarda la firma di oggi e prevede la condivisione e l’attuazione del piano dettagliato di interventi dell’itinerario, nonché i finanziamenti, le modalità e le tempistiche di attuazione.

“Con la firma di oggi – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – portiamo avanti la sinergia e collaborazione tra Anas e gli Enti territoriali. Gli interventi programmati su questo storico itinerario avranno una duplice finalità, quella di migliorare gli standard di sicurezza e di transitabilità e quella di rendere la statale 38 un punto di attrazione per i turisti da un punto di vista ambientale e paesaggistico”.

I dettagli dell’atto aggiuntivo prevedono che, per un investimento complessivo di oltre 4,2 milioni di euro, Anas si impegna a sviluppare le progettazioni ed eseguire i lavori relativi a specifici interventi come il ripristino del muro di controripa al km 111,170, con consolidamento della sede stradale; la sistemazione dei muri di sostegno e di controripa in pietrame lungo il percorso; sistemazione idraulica finalizzata al miglioramento dello smaltimento delle acque meteoriche e di piattaforma; consolidamento del ponte su valle Piattamartina, presso la 1° Casa Cantoniera; realizzazione di un nuovo tratto di galleria artificiale in corrispondenza del km 112,625; completamento delle barriere di sicurezza in legno-acciaio in vari tratti del tracciato; installazione e gestione di sistemi automatici di distacco preventivo di valanghe, ripristino e integrazione dell’efficienza di reti e barriere esistenti.

Inoltre, nell’ambito della valorizzazione delle case cantoniere presenti sull’itinerario, Anas si impegna a cedere in concessione all’Ente Parco dello Stelvio i locali necessari delle Case Cantoniere 1, 3 e 4  e alcuni locali della Casa Cantoniera in Bormio. La progettazione e il recupero della funzionalità degli immobili sarà a carico dell’Ente Parco.

Con la firma dell’atto aggiuntivo la Regione Lombardia, tramite un investimento di 4,1 milioni di euro, si impegna, attraverso ERSAF Direzione Parco dello Stelvio, a sviluppare le progettazioni ed eseguire conseguentemente i lavori per i seguenti interventi: la realizzazione di una “Porta del Parco” attraverso la riqualificazione della Casa Cantoniera di Bormio mediante interventi mirati ad un utilizzo degli spazi interni per l’accoglienza dei visitatori; la realizzazione di un’opera per il superamento pedonale della galleria prima del bivio dei Bagni Vecchi di Bormio attraverso l’allargamento dell’attuale ponte esistente; il recupero ambientale dell’area posta in prossimità della Casa Cantoniera 1; il recupero e restauro di una serie di tornanti non più in uso in prossimità della Casa Cantoniera di Spondalunga; la realizzazione di punti panoramici e di sosta  con la presenza di infrastrutture di vario tipo lungo il tracciato della statale 38; la  una nuova ipotesi di valorizzazione delle Case Cantoniere con interventi di accoglienza turistica attenti agli elementi storici, sociali, ingegneristici e paesaggistici del territorio nonché l’inserimento lungo la strada di fontane; la copertura GSM ed allo sviluppo dell’applicazione interattiva “Stelvio APP” per fornire al visitatore uno strumento innovativo, sempre a portata di mano compatibile con tutti gli smartphone IOS e Android; l’aggiornamento della cartellonistica e segnaletica non Anas quale intervento di progettazione della segnaletica turistico/informativa all’interno del Parco; la realizzazione di un nuovo tratto di sentiero tra Piazza del kuerc di Bormio e la località Bagni Vecchi; l’installazione al Passo di punti di ricarica per auto e bici elettriche, con l’obiettivo di lavorare per una mobilità sostenibile all’interno di tutto il Parco Nazionale; il recupero della “Casermetta della Guardia di Finanza” al Passo prima del Rifugio Garibaldi.

Infine, saranno realizzati nuovi interventi per la riqualificazione paesaggistica e mitigazione ambientale delle gallerie situate lungo la statale 38.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136