QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Staffetta di metà legislatura: Kompatscher eletto presidente della Regione Trentino Alto Adige

mercoledì, 15 giugno 2016

Trento – Cambio della guardia alla guida della Regione. Arno Kompatscher, presidente della Provincia autonoma di Bolzano, è stato eletto oggi pomeriggio dal Consiglio regionale nuovo presidente della Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol, subentrando al presidente della provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, che per i prossimi due anni e mezzo ricoprirà la carica di vicepresidente della Regione. kompatscher rossiSi tratta dell’annunciata staffetta di metà legislatura fra i presidenti delle due Province autonome, in un ottica di collaborazione, condivisione e anche di risparmio dei costi.

“Il compito più importante della Regione – ha sottolineato Kompatscher – sarà quello di continuare a tutelare e rafforzare la nostra autonomia. Da questo punto di vista, gli ottimi risultati raggiunti nei rapporti con Roma sia tramite il patto di garanzia per i rapporti finanziari, sia tramite la clausola di salvaguardia in tema di riforma della Costituzione, rappresentano dei notevoli passi in avanti nella giusta direzione”.

In tema di collaborazione, inoltre, il neo-eletto presidente ribadisce “la centralità dell’Euregio come progetto transfrontaliero in grado di realizzare sinergie fondamentali in tanti settori. Possiamo diventare una piccola Europa nell’Europa, e questo ruolo di ponte ha già mostrato i suoi frutti concreti nella mediazione fra Austria e Italia per quanto riguarda il confine del Brennero”. Altra questione in cui la Regione svolgerà un ruolo di primo piano sarà quello della mobilità: “Non solo con i 18 milioni stanziati nei prossimi tre anni per favorire il passaggio del trasporto pesante da gomma a rotaia – spiega Kompatscher – ma soprattutto con il rinnovo della concessione autostradale che garantisce anche il finanziamento del tunnel di base del Brennero, opera fondamentale per il territorio”. Tra gli altri argomenti che saranno al centro dell’attività della Giunta regionale, Arno Kompatscher cita inoltre la previdenza complementare, con il coinvolgimento più intenso dei lavoratori, la semplificazione e armonizzazione dell’ordinamento contabile e il previsto passaggio alla Regione del personale amministrativo della giustizia “con l’obiettivo di rendere la struttura più efficace e vicina alle esigenze di cittadini e imprese”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136