Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Sostegno a negozi storici in Comuni montani, finanziati i progetti di Vione e Lozio

giovedì, 14 marzo 2019

Vione – Sostegno alle attività commerciali e servizi a favore del terzo settore. I progetti di due Comuni della Valle Camonica, Vione e Lozio, sono stati finanziati dal Governo. Infatti la Lombardia ha ottenuto 539.870 euro su 20 progetti di Comuni montani e tra questi spicca il sostegno alle attività commerciali e l’implementazione di servizi a favore del terzo settore.

Le risorse sono state stanziate con un decreto firmato dai ministri per gli Affari regionali e le Autonomie, Erika Stefani, dell’Interno, Matteo Salvini e dell’Economia e delle finanze, Giovanni Tria. I Comuni che hanno ottenuto i finanziamenti sono così ripartiti: 8 in provincia di Brescia, 4 in quella di Bergamo, 3 in quella di Varese, 2 a testa nella provincie di Lecco e Sondrio e 1 in quella di Como.

Oltre a Vione e Lozio sono stati finanziati i progetti presentati dei comuni di:

Irma (Brescia)
Pertica Alta (Brescia)
Lodrino (Brescia)
Marmentino (Brescia)
Casto (Brescia)
Pertica Bassa (Brescia)
Bedulita (Bergamo)
Isola di Fronda (Bergamo)
Berzo San Fermo (Bergamo)
Gromo (Bergamo)
Vestreno (Lecco)
Cremeno (Lecco)
San Fedele Intelvi (Como)
Curiglia con Monteviasco (Varese)
Tronzano Lago Maggiore (Varese)
Orino (Varese)
Albaredo per San Marco (Sondrio)
Civo (Sondrio)

COMMENTO ASSESSORE REGIONALE MASSIMO SERTORI

“Un intervento immediato e concreto - ha commentato l’assessore alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni, Massimo Sertori - che permette di dare un fondamentale aiuto anche alla montagna lombarda, finanziando iniziative a sostegno delle attività commerciali e delle piccole imprese locali”.

CONTRO ISOLAMENTO E ABBANDONO - “Un aiuto concreto per i Comuni montani affinché si inverta la tendenza allo spopolamento. I progetti finanziati infatti – ha continuato – vanno nella direzione di incentivare le offerte commerciali, le attività di consegna a domicilio e l’implementazione dei servizi di trasporto e terzo settore, essenziali per lo sviluppo socio-economico e produttivo delle aree montane”. 

I DESTINATARI DELLE RISORSE - I beneficiari degli oltre 11 milioni di euro messi a disposizione dal ‘Fondo integrativo per i Comuni montani’ del Governo, saranno i Comuni classificati interamente montani, per un totale di 407 progetti presentati da Comuni e Unioni di Comuni di tutta Italia, di cui 18 pluriennali e ben 389 annuali.

DA GOVERNO E REGIONE CONTINUA ATTENZIONE A TERRITORI PIU’ FRAGILI - Ringrazio il Governo per questa importante misura che mette sul piatto risorse importanti che dimostrano una particolare attenzione verso i territori più fragili, che necessitano di interventi specifici volti a perequare quelle differenze di costi dei servizi che sono maggiori nelle aree montane rispetto alla pianura. Un’attenzione - ha concluso – che è dimostrata, sia da Regione sia dal Governo coi fatti”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136