Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sondrio: incontro tra Molinari e Gritti sulla formazione professionale

venerdì, 15 marzo 2019

Sondrio - Nuovo incontro dedicato al tema dell’Orientamento per definire le linee strategiche affinché studenti e famiglie possano conoscere meglio i percorsi di formazione professionali nell’ottica delle prospettive d’impiego che essi offrono. Il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, Fabio Molinari, ha incontrato presso la sede Ust di via Donegani, il Presidente di Confartigianato imprese Sondrio, Gionni Gritti, per un confronto circa l’importanza di rinsaldare la sinergia fra il mondo della scuola e quello del lavoro (nella foto da sinistra Gionni Gritti e Fabio Molinari).

Gionni Gritti Fabio Molinari“Anche a seguito della costituzione di un apposito Tavolo di lavoro dedicato al tema dell’Orientamento, nato dalle riflessioni scaturite per la mancata attivazione del corso professionale per operatore meccanico all’Istituto “Crotto Caurga”, sono estremamente soddisfatto della grande disponibilità accordata a questo Ufficio dalle diverse categorie produttive del territorio – ha dichiarato il Dirigente dell’Ust, Fabio Molinari –. Ampia disponibilità è arrivata anche da Confartigianato imprese Sondrio, sia in merito alle competenze del tavolo che per quanto riguarda la necessità di tessere collaborazioni più strette fra istituti professionali e realtà produttive. A seguito del proficuo incontro con il Presidente Gritti sono contento di constatare che in provincia di Sondrio l’attenzione al mondo della scuola da parte delle rappresentative del mondo del lavoro sia sempre molto alta”.

L’incontro con il Dirigente Molinari ha confermato la volontà di voler cercare di trasformare, e di conseguenza migliorare, i rapporti tra scuole e mondo delle imprese. – ha commentato il Presidente di Confartigianato imprese Sondrio, Gionni Gritti – È necessario ed opportuno avviare al più presto il tavolo proposto e, conseguentemente, anche un tavolo che possa avviare un processo proficuo nel mandamento di Chiavenna. Le imprese e soprattutto gli imprenditori hanno da sempre dimostrato attenzione e sensibilità verso il mondo delle scuole professionali, negli anni passati attraverso la terza area dove, oltre alla formazione rivolta agli studenti, si è intervenuti nell’organizzare corsi anche per i docenti. Oggi, purtroppo, queste opportunità non sono più presenti, ma, crediamo che i tavoli costituiti all’interno degli Istituti possano e debbano essere riavviati. Altro passaggio importante credo che sia una attività, congiunta, per incontrare le famiglie incoraggiandole a prendere in considerazione, con una valutazione attenta, le opportunità che gli istituti tecnici e professionali possano essere per i propri ragazzi. Crediamo che Confartigianato Sondrio, con le proprie imprese e soprattutto con i propri imprenditori saranno a disposizione per avviare progetti congiunti e di medio termine per migliorare le competenze degli studenti, permettendo loro, attraverso stage di poter conoscere con più facilità il mondo del lavoro e di potersi inserire con più facilità”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136