Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Skiarea San Martino – Rolle: avanti con il protocollo d’intesa

sabato, 10 febbraio 2018

Passo Rolle – Prosegue con decisione e una fiducia condivisa l’attuazione del Protocollo d’intesa per la ski area San Martino-Rolle sottoscritto l’11 aprile 2015 tra Provincia, Comuni, Comunità di valle e operatori locali che aveva l’obiettivo di riqualificare e rilanciare l’intero territorio.

martino rolle skiIeri, in Comunità di valle, l’incontro tra il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, l’assessore provinciale al turismo, il presidente della Comunità di valle, i sindaci e gli operatori del territorio per fare il punto su quanto fatto e rilanciare i prossimi step.

In particolare è stata data notizia del via al progetto esecutivo per la nuova telecabina Colbricon Express in località Malga Ces, che andrà a sostituire, già nella prossima stagione invernale, i due vecchi impianti. Il via dei lavori è previsto per aprile. Confermata la volontà di realizzare il terzo step del protocollo, ovvero il collegamento tra le località di San Martino di Castrozza e Passo Rolle. Il tutto in un’ottica di garantire l’autonoma sostenibilità economico-finanziaria a medio lungo termine del progetto di rilancio.

Il protocollo, sottoscritto nel 2015, individuava gli interventi necessari a potenziare l’area sciistica, le cosiddette “opere accessorie” (impianto di innevamento artificiale, messa in rete delle piste da sci, pista di rientro a valle), necessarie al comprensorio invernale per stare sul mercato.

Il protocollo stabiliva degli interventi non slegati l’uno dall’altro, ma inseriti in un progetto complessivo e integrato, suddivisi su tre step. Il primo, già attuato, ha visto l’adeguamento delle piste da sci dell’area Malga Ces e Val Cigolera; l’ampliamento del bacino di accumulo per l’innevamento programmato a Ces che ha permesso, nella stagione invernale 2016/2017, l’apertura degli impianti nonostante la poca neve. Già con i primi interventi, su innevamento e piste, la skiarea ha invertito il trend dei flussi sugli impianti.

Il secondo step presentato, vede protagonista la nuova telecabina Colbricon Express in località Malga Ces, che andrà a sostituire, già nella prossima stagione invernale, i due impianti attualmente esistenti. Il nuovo impianto sarà in grado di trasportare 2.000 persone all’ora, contro le attuali 1.500, con un tempo di risalita di 6 minuti. Le cabine avranno la capienza di 10 persone ciascuna e prevedono il trasporto anche di biciclette, con la prospettiva appunto di un utilizzo anche estivo dell’impianto. I lavori, che avranno inizio nel prossimo mese di aprile, prevedono oltre che alla dismissione dei due impianti (San Martino – Malga Ces e Valbonetta) e la nuova telecabina, l’allargamento e sistemazione delle piste da sci per ampliare la zona sciabile, e la realizzazione delle stazioni a valle e a monte.

Proseguono nel frattempo i progetti per la realizzazione del percorso escursionistico fra il lago di Calaita e San Martino di Castrozza, ora in fase di valutazione di impatto ambientale, e il progetto per il miglioramento ed adeguamento della strada provinciale SS50 di Passo Rolle per evitare la chiusura della medesima a causa del pericolo valanghe.

Il terzo e ultimo passaggio di attuazione del protocollo riguarda infine la realizzazione del collegamento tra le località di San Martino di Castrozza e Passo Rolle e di una pista di rientro lungo il tratto da Passo Rolle a San Martino con la messa in rete complessiva delle due aree sciistiche. Nel corso dell’incontro è stata sottolineata la decisa volontà di proseguire per l’attuazione anche di questo punto, tenuto conto della sua sostenibilità paesaggistica, ambientale e finanziaria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136