QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Sicurezza, a Coccaglio e Cologne nuovi impianti di videosorveglianza. Bordonali: “Già assegnati 20 milioni”

mercoledì, 6 settembre 2017

Coccaglio – “Regione Lombardia ha assegnato ai Comuni lombardi oltre 20 milioni di euro in tre anni. Per la seconda volta sono a Coccaglio a presentare i risultati concreti di questi finanziamenti: l’anno scorso avevamo concesso all’Unione di Coccaglio e Cologne 65.000 euro per dotazioni alla polizia locale, quest’anno altri 30.000 euro per un nuovo impianto di videosorveglianza gia’ attivo”. bordonali assessore regioneLo ha detto l’assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione della Regione Lombardia nSimona Bordonali, intervenendo all’inaugurazione del nuovo sistema di videosorveglianza dei comuni di Coccaglio e Cologne (Brescia) insieme ai sindaci Franco Claretti e Carlo Chiari e all’assessore comunale Wolmer Bono.

SI’ AL REFERENDUM CI CONSENTIRA’ DI AVERE PIU’ FONDI PER LA SICUREZZA
“Utilizzando risorse regionali, ma anche risorse proprie, questi Comuni hanno saputo individuare strumenti e mezzi per incrementare la sicurezza del proprio territorio. La Regione – ha aggiunto Bordonali – non e’ riuscita a finanziare tutti i progetti ricevuti, ma dopo il referendum sull’autonomia del 22 ottobre potremo avere maggiori risorse da destinare anche a questo settore. Fondamentale per la sicurezza del territorio e’ la collaborazione instaurata con le Forze dell’ordine e per questo assegniamo un punteggio piu’ alto ai progetti che prevedono il collegamento della videosorveglianza con la centrale dei carabinieri”.

UN NUOVO BANDO DA 1,2 MILIONI
L’assessore ha infine ricordato che nelle prossime settimane sara’ aperto un ulteriore bando con cui Regione Lombardia mette a disposizione dei comuni “725.000 euro per finanziare al 100 per cento progetti di sicurezza e altri 500.000 ai gruppi di Protezione civile per l’acquisto di nuove dotazioni”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136