QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Serre Ratti: grande successo per la 24esima edizione di “Un ballo per la Vita”

sabato, 28 maggio 2016

Casnate – Un vero successo. Grande partecipazione, venerdì sera alle Serre Ratti di Casnate, per “Un ballo per la Vita”, la manifestazione, giunta all’edizione numero 24, a sostegno della benedetta missione in India di Fausta De Martini, per tutti “zia Fausta”.Casnate con Bernate Serre Ratti 24° edizione di "Un ballo per la vita" serata benefica a favore della Missione di Zia Fausta in India

Questa instancabile comasca da anni si prende cura dei più bisognosi, in particolare di bambini in situazioni di grave disagio, nel subcontinente indiano.

Tanti gli amici che anche quest’anno hanno voluto contribuire a questa iniziativa. Tra loro anche lo stilista Lorenzo Riva che da sempre sostiene con entusiasmo i progetti di “zia” Fausta. Un vero successo per la serata, organizzata con il supporto del Casinò Campione d’Italia, visto il numero dei partecipanti.

Tra le splendide decorazioni di rose e peonie la serata,condotta da Elda De Mattei, è stata allietata dalla musica del DJ Morris. Durante la cena di gala, curata dal servizio catering Il Principe, sono andati all’asta premi donati dagli amici a “zia” Fausta, da viaggi nelle capitali europee offerti da Lariotour di Cernobbio alla bicicletta offerta da Longoni Sport ad altri doni dei commercianti di Como.Casnate con Bernate Serre Ratti 24° edizione di "Un ballo per la vita" serata benefica a favore della Missione di Zia Fausta in India

Come sempre, l’intero provento di “Un ballo per la vita” servirà a contribuire al finanziamento delle infrastrutture di cura, prevenzione, assistenza e formazione che “zia” Fausta coordina in alcune delle regioni più povere dell’India. In particolare, quest’anno “zia” Fausta si propone di terminare l’intervento ad Athani dove è stata realizzata una casa per bambine cieche, così che abbiano ospitalità dall’asilo alle scuole superiori. Ora “zia” Fausta vorrebbe realizzare una tettoia per proteggere la struttura dalle piogge monsoniche e una recinzione per tenere lontani gli animali pericolosi.

Nella struttura sono ospitate anche alcune orfane, che supportano le due suore nella cura delle ragazze non vedenti. Il sogno è quello di poter dotare la casa di un sistema di filodiffusione per allietare con la musica le loro giornate.

“Ringrazio tutte le persone che hanno partecipato alla serata di venerdì – spiega Fausta De Martini – il loro contributo servirà per i progetti in favore dei più bisognosi”. Nelle foto di Carlo Pozzoni alcuni momenti della serata.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136