QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

“Secondo Forum Turismo Lombardia” a Salò per aumentare la competitività

giovedì, 6 novembre 2014

Salò – “Secondo Forum Turismo Lombardia” a Salò: nella giornata di ieri è stato organizzato da UniCredit, Federalberghi Lombardia, Federalberghi Brescia e Associazione Italiana Confindustria Alberghi a Salò. Sono intervenuti Monica Cellerino, Regional Manager Lombardia UniCredit, Paolo Rossi, Presidente Associazione Bresciana Albergatori – Federalberghi Brescia e Maddalena Nocivelli – Vice Presidente Comitato Piccola Industria di AIB Associazione Industriale Bresciana.Lago di Garda_Regata Centro Miglia_Foto Brescia in Vetrina

“Abbiamo deciso di organizzare questo convegno – sostiene Monica Cellerino, Regional Manager Lombardia UniCredit – per dare il nostro contributo a un settore importante per l’economia lombarda come quello turistico. L’appuntamento vuol essere non solo un’occasione di verifica dell’andamento del comparto, ma anche un tavolo aperto per la valutazione da parte degli operatori sulle azioni da intraprendere per migliorare la propria offerta e aumentare la competitività. Grazie agli accordi stipulati con Associazione Italiana Confindustria Alberghi e Federalberghi, UniCredit mette a disposizione del sistema turismo un plafond di crediti dell’ammontare di 800 milioni di euro, volti a fornire strumenti finanziari per nuovi investimenti di medio lungo periodo e per l’operatività corrente. Il plafond si somma ai benefici derivanti dai fondi Bce, dalle garanzie pubbliche e dei confidi e dagli interventi di finanza agevolata”.

“Il sistema organizzativo di Federalberghi da sempre è attento alle esigenze creditizie delle strutture alberghiere. La partnership con Unicredit, nello specifico, ha tratto spunto da alcune buone prassi realizzate sul territorio. Un gruppo di lavoro misto, composto da esperti della federazione e dell’istituto bancario, ha poi lavorato sulla messa a punto di un pacchetto completo di servizi “su misura” per le imprese alberghiere, che può contare su un plafond di 500 milioni di euro – commenta Paolo Rossi, Presidente di Federalberghi Brescia. – Le imprese hanno accolto con favore l’accordo, tanto per gli aspetti inerenti i finanziamenti a breve termine, quanto per l’erogazione di mutui a supporto degli investimenti. Molte associazioni territoriali degli albergatori hanno organizzato incontri per presentare ai soci queste opportunità. Riteniamo che un’ulteriore spinta possa venire dallerecenti disposizioni sul tax credit, che incentivano tanto la riqualificazione delle strutture ricettive quanto la presenza sul mercato digitale.”

“”Tra i temi affrontati oggi, quello delle ristrutturazioni e riqualificazioni alberghiere é certamente centrale, – dichiara Maddalena Nocivelli, Vice Presidente Comitato Piccola Industria di AIB Associazione Industriale Bresciana – si tratta di un ambito in cui la qualità delle nostre imprese del made in Italy può contribuire in modo importante alla competitività del settore alberghiero e più in generale del nostro turismo. In questo giocano un ruolo importante le iniziative di Associazione Italiana Confindustria Alberghi, che supportando le imprese del settore hanno permesso investimenti importanti pur in una fase cosi delicata come quella che stiamo attraversando”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136