QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Sci alpino, Plan de Corones esulta per l’ingresso in Coppa del mondo: “Un inseguimento durato 15 anni”

giovedì, 9 giugno 2016

Plan de Corones – Il Comitato di Coppa del Mondo di Sci della Federazione Internazionale di Sci (FIS) ha inserito ufficialmente una gara di slalom gigante femminile a Plan de Corones (Alto Adige) nel calendario di Coppa del Mondo per la stagione 2016-17. La competizione assegnata alla FISI verrà disputata martedì 24 gennaio 2017 sulla pista “ERTA” sul versante di Piz de Plaies.pista discesa plan de corones

La gara di slalom gigante femminile GS si disputerà il 24 gennaio, data infrasettimanale inserita tra le gare di velocità di Garmisch-Partenkirchen (GER) e quelle di Cortina d’Ampezzo (ITA), colmando un “buco” nel calendario delle discipline tecniche proprio nel mese di gennaio 2017. Teatro dell’evento sarà la pista “ERTA”, una delle “Black Five” di Plan de Corones, che da Piz de Plaies scende direttamente a San Vigilio di Marebbe, paesino ladino in Val Badia e che ha la elevata pendenza come caratteristica principale, cosa che le è valso il nome “ERTA” appunto. Su questa pista si allenano da anni anche i fratelli Moelgg, Manuela e Manfred, Marebbani doc e protagonisti di Coppa del Mondo da oramai molti anni, nonché testimonials di Plan de Corones.

La “ERTA” non ha nulla da invidiare ad altre piste analoghe, con la partenza a quota 1.605 m in località Piz de Plaies, servita dalla omonima cabinovia ad agganciamento automatico. Il traguardo è situato a quota 1.200 m in corrispondenza con la pista Pedagà, aperta al pubblico, per un dislivello totale di 405 m ed uno sviluppo di 1.325 m. Fanno impressione i numeri relativi alla pendenza, con un 32% di media, 22% di minima e 61% di pendenza massima in corrispondenza del muro chiamato „Gran Para“ nella parte centrale della pista. Sulla „ERTA“ realizzata nel 2003 per volontà di Erich Kastlunger, pioniere del turismo invernale a Plan de Corones, sono state disputate alcune edizioni della Coppa Europa maschile, sia in GS che in SL, che hanno visto come vincitori tra gli altri Marcel Hirscher (AUT), Marcus Sandell (FIN), Alexander Ploner (ITA), Florian Eisath (ITA), Kalle Palander (FIN).

Grande soddisfazione da parte del comitato organizzatore Al Plan Events con a capo Willi Kastlunger, che ha inseguito questo traguardo per ben 15 anni, organizzando dapprima la Coppa del Mondo di snowboard a Passo Furcia e dal 2001 la Coppa Europa di sci maschile e femminile, con slalom giganti, slalom speciali e da 5 anni a questa parte un city event di gigante parallelo notturno sulla centralissima pista Cianross. „Non abbiamo mai nascosto la nostra intenzione di entrare un giorno nel circo massimo della Coppa del Mondo di sci. Ci siamo impegnati in Coppa Europa come se fosse la massima serie e abbiamo sempre raccolto consensi e apprezzamenti da tecnici e atleti“ commenta Willi Kastlunger, presente a Cancun assieme al General Manager del CO Al Plan Events, Danny Kastlunger, al segretario generale Paul Pisching e al direttore dell’ufficio stampa Diego Clara. Con il sostegno della Federazione Italiana Sport Invernali FISI e la fiducia accordata agli organizzatori anche dai responsabili FIS, in primis Atle Skardaal, l’obiettivo Coppa del Mondo, che a tratti sembrava impossibile da raggiungere, ora è realtà.

“Stiamo già lavorando concretamente da alcuni mesi e ora che è ufficiale, la nostra macchina organizzativa partirà a pieni giri, perché abbiamo tanto da fare per arrivare pronti ed efficienti al grande appuntamento”, ha dichiarato Danny Kastlunger, General Manager degli organizzatori di Al Plan Events, da sempre in prima fila anche in Coppa Europa, in Coppa del Mondo di snowboard e in occasione delle tre tappe del Giro d’Italia, organizzate da Al Plan Events, il comitato formato esclusivamente da appassionati che danno il loro contributo allo sviluppo turistico della propria terra.

Non è certo da oggi che l’area sciistica di Plan de Corones, che fa anche parte del comprensorio Dolomiti Superski, si colloca tra le realtà più importanti in Italia come destinazione per la vacanza sciistica. La “montagna sciistica numero 1 in Alto Adige vanta 116 km di piste su tre versanti del famoso „panettone“ verso Brunico (15.000 abitanti), Valdaora (3.000 abitanti) e San Vigilio di Marebbe (3.000 abitanti), con 32 modernissimi impianti di risalita, per la maggior parte cabinovie. Punta di diamante è il collegamento diretto tra la ferrovia della Val Pusteria e la cabinovia „Ried“ a Perca, che permette l’accesso alla zona sciistica senza l’uso della macchina. A gennaio, la zona sciistica di Plan de Corones è frequentata da 12.000-15.000 sciatori al giorno, con punte di 25.000 unità al giorno in altissima stagione e il pubblico è internazionale a livello mondiale. È uno degli obiettivi del Comitato Organizzatore portare un gran numero di sciatori a vedere la gara di Coppa del Mondo sulla „ERTA“, proponendo skipass settimanali con grafica dedicata e che danno accesso prioritario alle tribune in zona arrivo. Inoltre, ci si aspetta la nutrita presenza di spettatori locali, tradizionalmente grandi appassionati di sci. In cima al Plan de Corones, a quota 2.275 m si trova il nuovissimo Messner Mountain Museum MMM, struttura ultramoderna realizzata dall’archistar Zaha Hadid, scomparsa di recente e gestito come museo della storia dell’alpinismo classico da Reinhold Messner, il “Re degli Ottomila”. Accanto al museo MMM sorge anche la „Concordia 2000“, enorme campana della pace di ben 16 tonnellate, realizzata in occasione del „Millennio“ nel 2002 quale simbolo di fratellanza e di collaborazione tra le culture che si concretizza appunto a Plan de Corones, dove vivono in armonia popolazioni di lingua ladina, tedesca e italiana.

“Un sogno è diventato realtà! Da 15 anni organizziamo gare di Coppa Europa di sci ad altissimo livello con il fine di poter un giorno entrare in Coppa del Mondo – ha dichiarato Willi Kastlunger, Presidente del Comitato Organizzatore Al Plan Events -. Ci siamo riusciti e siamo fieri e grati per questa opportunità, che premia il nostro impegno pluriennale. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche, perché manca poco a gennaio!”.

Atle Skardaal, Direttore dell’Audi FIS Skiweltcup femminile; “Con la pista ERTA di Plan de Corones avremo un vero osso duro nella Coppa del Mondo femminile. Durante i sopralluoghi fatti assieme al mio team abbiamo potuto sincerarci delle qualità di questo tracciato, dove si corre la Coppa Europa maschile da diversi anni. Sarà sicuramente uno spettacolo e soprattutto sarà una festa popolare, dato che gli organizzatori stanno mettendo a punto un programma collaterale coi fiocchi. Non vediamo l’ora di poter correre a Plan de Corones!”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136