QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Scambi scolastici: 43 studenti tedeschi hanno lasciato il Trentino

martedì, 23 settembre 2014

Trento – Concluso il soggiorno degli ospiti tedeschi. Il Trentino è entusiasta degli studenti tedeschi. Sono 43 gli studenti provenienti dalla Germania che hanno lasciato il Trentino, dopo avervi soggiornato per due settimane. I ragazzi, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, sono stati ospitati presso altrettante famiglie trentine ed hanno frequentato le lezioni con gli studenti partner della provincia di Trento. L’iniziativa è ormai collaudata ed è stata realizzata, come gli scorScuola tedesca a trento 10si anni, in seguito ad un accordo tra il Dipartimento della Conoscenza e l’Ufficio Pedagogico del Segretariato della Conferenza Permanente dei Ministri della Pubblica Istruzione della Repubblica Federale Tedesca, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri.

L’iniziativa di “ospitalità”, rientra nella ampia attività della Provincia Autonoma di Trento per la diffusione del plurilinguismo, è rivolta a studenti trentini che intendono migliorare le proprie competenze linguistiche nel parlato attraverso un contatto diretto con coetanei germanici ed è pensata anche come un catalizzatore positivo, nella prospettiva della reciprocità e della nascita di relazioni stabili e autonome tra famiglie e scuole del Trentino e pari realtà degli ospiti tedeschi.
Gli studenti tedeschi hanno frequentato per due settimane le lezioni insieme agli studenti trentini loro partner e tutti insieme hanno preso parte ad una serie di attività extrascolastiche organizzate dal Dipartimento della Conoscenza in collaborazione con il Liceo G. Galilei di Trento per far conoscere il territorio e la nostra cultura. Il ricco programma extrascolastico ha compreso visite guidate al Museo della Guerra, al Muse, al Castello del Buonconsiglio, e alle Cantine Ferrari. Gli studenti hanno visitato inoltre il Lago di Garda e la città di Venezia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136