Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


San Valentino: novità e tradizioni all’insegna della cultura. Due giorni di eventi a Breno

martedì, 13 febbraio 2018

Breno – Quante novità, nel 2018, per la festa patronale di San Valentino a Breno, in particolare per la serata che, da alcuni anni, l’Amministrazione comunale organizza per celebrare la cultura, l’arte e l’impegno dei giovani. Alla piacevole abitudine di passeggiare tra le bancarelle delle vie centrali il giorno del 14 febbraio viene da tempo affiancato un incontro scandito da vari momenti, che quest’anno raddoppierà con due appuntamenti in programma martedì 13 alle 17.45 al Palazzo della Cultura di via Garibaldi e il giorno del patrono degli innamorati, mercoledì 14, alle 20.30 nella chiesa di Sant’Antonio nell’omonima piazza.

Il momento più atteso è la proclamazione del vincitore del premio letterario San Valentino, giunto all’ottava edizione e quest’anno dedicato al tema “L’amore è… la ricerca delle proprie radici”. Sono stati molti anche quest’anno i racconti inviati alla segreteria organizzativa, gestita interamente dal Comune, con la giuria che ha lavorato sodo per scegliere i migliori cinque lavori. La nuova madrina, la camuna Carla Boroni – professore associato di Letteratura italiana contemporanea all’università Cattolica di Brescia – ha già individuato l’elaborato più bello: l’autore sarà presente il 14 in Sant’Antonio per parlare del suo lavoro. Confermata la composizione della giuria, con il presidente Ugo Calzoni, così come a coordinare il premio e le iniziative è stato l’assessore Lucia Botticchio.

Al primo classificato andrà, come sempre, il premio da mille euro, un quadro realizzato direttamente il 14 in chiesa dal pittore brenese Carlo Alberto Gobbetti e un soggiorno di una notte per poter visitare con calma il paese.

Il secondo momento della serata di San Valentino sarà una sorpresa, con l’Amministrazione comunale che ha invitato a esibirsi i solisti e il coro del conservatorio di Darfo e Brescia, ensemble strumentale Luca Marenzio diretti dal maestro Giovanni Duci, che proporranno un concerto-spettacolo dal titolo “Festino del Giovedì grasso” di Adriano Banchieri (1567- 1634). Una primizia molto particolare, che promette di divertire e coinvolge il pubblico, con una sessantina, tra coristi e musicisti, di persone in sala.

Il giorno precedente, martedì 13 febbraio, al Palazzo della Cultura spazio alla doppia consegna delle borse di studio. Dapprima quella voluta dall’Avis di Breno e dalla famiglia alla memoria del dottor Lucio Marchi, ex direttore sanitario della sezione e già primario di rianimazione dell’ospedale di Esine. Saranno le figlie Elena e Laura, con i vertici dell’Avis brenese, a consegnare al migliore studente di Medicina di Breno il premio da 500 euro, che ricorda l’impegno e il valore del dottor Marchi. A seguire il consigliere delegato Susanna Melotti, con il sindaco Sandro Farisoglio, attribuiranno le borse di studio San Valentino dell’Amministrazione comunale ai migliori studenti del paese, sia a quelli delle medie, sia delle superiori e dell’università.

Ci sarà spazio anche per una doppia presentazione di prodotti letterari realizzati da due donne brenesi: Martina Salvetti con “La storia del secolo 1900-2000 e la mia vita riassunta nei fatti, personaggi, invenzioni e spettacoli” e Raffaella Garlandi con “In punta di zoccoli”.

Infine nelle salette espositive del Palazzo sarà inaugurata la mostra delle opere d’arte realizzate dagli studenti dei licei artistici di Breno e Lovere, coordinati dagli insegnanti e dal pittore Gobbetti. L’esposizione sarà visitabile sino al 24 febbraio nell’orario di apertura della biblioteca. Numerosi anche i momenti religiosi proposti dalla parrocchia, tra cui ricordiamo la fiaccolata dall’oratorio sino alla chiesetta di San Valentino la sera del 13 febbraio e le tante Messe celebrate sempre al santuario nella giornata del 14.

PROGRAMMA

Il programma delle due giornate per celebrare il patrono di Breno San Valentino, promosse dal Comune con l’Avis.

Si parte oggi alle 17.45 al Palazzo della Cultura con:
- inaugurazione della mostra dei licei artistici di Breno e Lovere;
- presentazione dei libri delle brenesi Martina Salvetti e Raffaella Garlandi;
- consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli da parte del Comune di Breno e a uno studente di Medicina in memoria del dottor Lucio Marchi da parte delle figlie con l’Avis.

Domani, mercoledì 14 febbraio, oltre alla tradizionale fiera per le vie centrali del paese e alle Messe al santuario, alle 20.30 nella chiesa di Sant’Antonio ci sarà:
- premiazione del vincitore del premio letterario San Valentino, ottava edizione, alla presenza della professoressa Carla Boroni;
- concerto-spettacolo “Festino del Giovedì grasso”, con solisti e coro del conservatorio di Darfo e Breno ensemble strumentale Luca Marenzio, per la direzione e regia di Giovanni Duci.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136