QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

San Cristoforo: inaugurata la nuova sede della NuVoLa. Rossi: “Siete un bell’esempio della nostra Autonomia”

domenica, 26 ottobre 2014

Pergine Valsugana – A San Cristoforo di Pergine si è tenuta l’inaugurazione della nuova sede del Nucleo volontari alpini (NuVolA) della Valsugana. Sono intervenute le autorità e il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, che ha lanciato un messaggio. “Voi siete un bell’esempio di come la nostra Autonomia non sia affatto un’anomalia – ha detto Rossi –  ma – al contrario – qualcosa che può essere considerato “al servizio” degli altri: dei cittadini di questa provincia in primis, ma anche dell’intero Paese”.

La nuova sede del Nucleo volontari alpini (NuVolA) della Valsugana è più accogliente e d’ora in poi sarà il centro operativo del Nucleo volontari alpini (NuVoLa) della Valsugana dal Pinetano fino a Borgo, passando per Pergine e la zona dei laghi.  Attualmente il nucleo è composto da una settantina di elementi (tutti iscritti alla Sezione Ana di Trento, come alpini o amici degli alpini) con Giorgio Paternolli (di Caldonazzo) con la carica di capo NuVoLa. Il trasloco nella nuova struttura che la Provincia ha sistemato a San Cristoforo nello stabilimento ex Alpefrutta sarà completato entro fine mese.

Il presidente della Provincia UgoTrento Nuvola 200Rossi ha posto l’accento sul “valore aggiunto” che le prerogative garantite dallo statuto speciale può offrire nella gestione del bene comune. “Ringraziare, sotto queste due bandiere, i NuVolA, gli alpini e più in generale tutti gli attori del sistema della protezione civile – ha detto il presidente della Provincia autonoma – significa dire con forza che non vi è contraddizione tra l’essere orgogliosi per questa bandiera e al tempo stesso sentirsi appartenenti a ciò che rappresenta l’altra bandiera. Con le vostre azioni siete testimonianza di come la nostra autonomia possa rappresentare un bell’esempio di qualcosa che funziona e che si offre come punto di riferimento per chi crede che migliorare si può. Continuate così perché, oltre che rendere un grande servizio a tutte le persone che avete aiutato in questi anni e che continuerete ad aiutare, fate un grande servizio anche al nostro Trentino, rendendo concreta l’immagine di un popolo che sa fare da sé e che sa mettere a disposizione le proprie capacità ed il proprio impegno a chi ne ha più bisogno”.

Trento Nuvola10 (FILEminimizer)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136