QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Riva del Garda, i vigili del fuoco simulano l’intervento sulla Torre Apponale

martedì, 1 agosto 2017

Riva del Garda – Una prova speciale dei vigili del fuoco di Riva del Garda (Trento) presso la scalinata della Torre Apponale in piazza 3 novembre a Riva del Garda, una manovra di recupero con barella di un ipotetico turista colto da malore.

Vigili del fuoco opponale 0La Torre Apponale è alta 34 metri, quanto un condominio di circa undici piani. La scalinata che porta alla sommità della torre Apponale è caratteristica ma anche abbastanza lunga, conta infatti di 165 scalini. Per questo il corpo dei vigili del fuoco di Riva del Garda ha voluto testare i metodi per riuscire a portare a terra, dall’interno, un ipotetico visitatore colto da malore.

Utilizzando come visitatore un manichino apposito (del peso di 70 chili) lo si è assicurato alla barella spinale e si sono testati i movimenti per riuscire a percorrere le rampe della scalinata in legno. Il tutto assicurando soccorritori e ferito con le corde in modo da limitare al minimo i pericoli di caduta o scivolamento.

I vigili del fuoco hanno anche provato ad evacuare un ipotetico visitatore imbragandolo e calandolo dalla tromba delle scale. Questa manovra si inserisce in un piano che vuole portare a conoscere i luoghi sensibili della città per far sì che i vigili del fuoco conoscano ed abbiano già testato il metodo migliore per ogni luogo. In passato si è fatta l’evacuazione della RSA di via Ardaro e delle scuole della zona, almeno una volta all’anno in concerto con la Garda cartiere si organizza una manovra che vada a toccare un nuovo reparto produttivo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136