QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Riva del Garda: al via la sesta edizione di REbuild

mercoledì, 21 giugno 2017

Riva del Garda – Domani, giovedì 22 giugno, si apre la due giorni di REbuild a Riva del Garda. Tema centrale della sesta edizione l’edilizia off-site, quella che sposta la produzione dal cantiere alla fabbrica per rendere il processo più efficiente nei tempi, nei costi e nel risultato. REbuild è un evento del settore dell’edilizia la cui aspettativa è di coinvolgere a Riva del Garda 500 top player specifici, con relatori internazionali per un totale di 18 sessioni ad alto contenuto di innovazione mentre la nuova Area Expo di 1.500 mq ospiterà 205 appuntamenti B2B personalizzati. Importante la novità della sesta edizione: per la prima volta infatti si assisterà ad una sperimentazione tutta italiana Micro Smart Grid, che produrrà energia per l’illuminazione pubblica e dell’evento stesso. A REbuild 2017 sono attese le aziende più all’avanguardia nel settore dell’edilizia e realtà collegate, forti anche di un tema che, come dimostrato dall’importante attenzione mediatica che ha destato, si propone come una nuova frontiera del settore: Edilizia Off-Site, ovvero sistemi di edilizia con la costruzione in fabbrica e l’assemblaggio in cantiere. Una corsa all’efficienza che non deve però massificare il risultato e/o sacrificarne la bellezza, né tantomeno la sostenibilità. Le nuove tecnologie permettono infatti di realizzare costruzioni belle ma anche sane, perché la salubrità è il nuovo green. Un argomento questo che rispetta perfettamente la filosofia della stessa Riva del Garda Fierecongressi SpAche si ricorda essere la prima realtà fieristico congressuale italiana certificata UNI ISO 20121:2013 per la gestione sostenibile degli eventi sia sotto il profilo ambientale che sociale che economico.

La sesta edizione di REbuild conclude un mese di giugno che per Riva del Garda Fierecongressi si è rivelato essere ricco di appuntamenti in differenti settori. Dal 10 al 13 giugno infatti la Società fieristico congressuale di Riva del Garda ha organizzato la 88esima edizione di Expo Riva Schuh, la fiera leader a livello internazionale nel settore delle calzature di volume, trasformando l’Alto Garda in una Babilonia di espositori e buyer provenienti da tutto il mondo. L’altissimo tasso di internazionalizzazione è uno dei punti cardine di Expo Riva Schuh che quest’anno ha guardato ancora più lontano, ospitando per la prima volta collettive provenienti da Russia, Bulgaria e Sudafrica. Proprio il Sudafrica è stato in aprile la prima tappa del tour Expo Riva Schuh Around The World, progetto che ha come obiettivo la promozione della manifestazione nei mercati emergenti. I numeri di Expo Riva Schuh confermano inoltre il ruolo di leader del settore, con 11.224 visitatori da 107 Paesi di provenienza (i maggiori incrementi europei si sono registrati nei visitatori provenienti da Francia, Repubblica Ceca e Romania, mentre per il resto del mondo sono considerevolmente aumentati i buyer provenienti da Cina, Turchia e Stati Uniti), con 1.464 espositori provenienti da 40 Paesi, di cui 290 italiani e 1.174 stranieri (record per le aziende indiane con 92 realtà presenti).

Dal 15 al 18 invece è andata in scena la prima edizione di Garda Wind Garda, nuovo format ideato e organizzato da Riva del Garda Fierecongressi e Barcolana: quattro giorni di manifestazione dedicata alla conoscenza e alla valorizzazione del vento, risorsa preziosa del territorio dell’Alto Garda. Il programma dell’evento ha spaziato da regate e competizioni agonistiche (in collaborazione con Circolo Surf Torbole, Circolo Vela Arco, Fraglia Vela Riva, Società Velica di Barcola e Grignano) agli aperitivi culturali con grandi ospiti in collaborazione con Mag – Museo Alto Garda; dall’enogastronomia del Trentino e del Friuli Venezia Giulia fino a spettacoli e musica con artisti di fama internazionale come i Da Move. Contemporaneamente, nella nuova struttura polivalente di 2.000 mq nota come PalaVela, si è potuto conoscere e comprendere anche l’aspetto tecnico e scientifico della produzione di energia da microeolico con IN-VENTO, evento internazionale organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Trento – Dipartimento di Ingegneria. Tanti i nomi dello sport che non hanno perso l’appuntamento con la One Hour Classic e il Trofeo 4 Laghi, inseriti nel programma sportivo. La prima Rivalora, regata aperta a tutte le vele, in programma domenica 18 giugno, ha registrato 72 barche iscritte con 380 velisti: numeri importanti per una prima edizione che è riuscita a portare nuovamente sulle acque dell’Alto Garda armatori che da anni non partecipavano a regate, a conferma che la vela d’altura è la strada giusta per colorare nuovamente il vento e le acque del lago di Garda.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136