QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Riva del Garda: al Cfp assegnato il premio “Chiarani” 2015. Rossi: “Ragazzi mettete passione in questo lavoro”

venerdì, 13 marzo 2015

Riva del Garda – Assegnato il premio Chiarani agli studenti del Cfp di Riva del Garda. Il presidente Rossi ha invitato i ragazzi del CFP alberghiero trentino: “Mettete passione in tutto quello che fate sia per voi che per il vostro territorio”.

Il Centro di Formazione professionale di Riva del Garda (Trento) è stato il primo istituto alberghiero del Trentino ed oggi è frequentato da oltre 300 ragazzi. Una storia lunga mezzo secolo e una struttura peculiare, che riprende l’organizzazione di un albergo, fanno di questa scuola ancora oggi un centro di eccellenza, composto di un front office strutturato come l’area di ricevimento degli hotel, un bar, due ristoranti, una cucina, aule, laboratori e palestra.Riva del garda - premio Chiarani

Accanto al presidente Ugo Rossi, anche la dirigente del Servizio istruzione Laura Pedron, gli amministratori locali e i rappresentanti del mondo economico e turistico della zona, nonché ex compagni di scuola e parenti di Mario Chiarani. 
In apertura di cerimonia, il dirigente scolastico del CFP di Riva del Garda, Massimo Malossini, ha ripercorso la genesi di questo riconoscimento, che nasce nel 2001 per volontà dei familiari ed è, tuttora, interamente supportato dai privati, e la carriera di Mario Chiarani, da semplice cameriere alle esperienze nel Gritti Palace di Venezia, a Francoforte e Londra, fino alla direzione dell’Hotel Palace Città di Arco e alla laurea in Scienze turistiche a Roma.

“Mario Chiarani aveva una grande passione per il proprio lavoro e non si è posto limiti, ha cercato di fare il meglio, di essere attento alle dinamiche sociali di questo tipo di lavoro, ha avuto al contempo impegno, senso di responsabilità e spirito di innovazione. Questo è, l’augurio che voglio rivolgervi: vivete in un territorio che ha nel turismo e nell’accoglienza le sue linee guida, per questo dovete mettere passione in tutto quello che fate, sia per voi che per il vostro territorio”.

Questo, in sintesi l’intervento che il presidente Ugo Rossi ha rivolto agli oltre 300 ragazzi del Centro di Formazione professionale alberghiero di Riva del Garda, durante la cerimonia di consegna del premio “Mario Chiarani” a Jonuzaj Aurel. Nel corso della cerimonia il dirigente Massimo Malossini ha ricordato i numeri dell’istituto che, nonostante un trend inverso a livello generale, prosegue il suo cammino in salita con un più 27% di iscritti quest’anno.

In conclusione il presidente Ugo Rossi ha voluto consegnare a Jonuzaj Aurel due libri sulla storia del Trentino e della sua Autonomia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136