QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Riforma costituzionale, Panizza (Patt): “Importante riconoscimento dell’autonomia”

venerdì, 9 ottobre 2015

Trento – La riforma costituzionale fa un passo avanti, il senatore Franco Panizza (Patt): “Importante riconoscimento per la nostra autonomia”. È con queste parole che il segretario politico del PATT, senatore Franco Panizza, commenta l’approvazione dell’emendamento all’articolo 39 della riforma costituzionale riguardante le autonomie speciali.Franco Panizza 1
“E’ stata una trattativa politica difficile, ma il Governo ha capito che di fronte a una riforma che ridimensiona l’assetto regionalista, diventava per noi dirimente uno specifico passaggio di tutela delle autonomie speciali.

Con quest’emendamento abbiamo salvaguardato giuridicamente e politicamente la nostra specialità, dando ora tutto il tempo necessario alle due Province per procedere assieme alla revisione dello statuto d’autonomia. Nel frattempo, siamo riusciti ad avocare alle due Province nuove competenze, tra cui quella importante per il nostro territorio, sull’ambiente. Un risultato ottenuto in un clima difficile, in cui determinante è stata l’azione unitaria dei due presidenti autonomisti delle province e la presenza di un gruppo forte e coeso al Senato quale il nostro”.

“Certo, resta il rammarico – conclude il senatore trentino – per una riforma che poteva trasformare il nuovo Senato in un vero Senato delle Autonomie. Di positivo ci sono il superamento del bicameralismo perfetto, la riduzione dei costi della politica, la nuova norma per l’elezione dei futuri senatori, assieme, naturalmente, alla parte sulle autonomie speciali”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136